Utente 128XXX
salve, sono un ragazzo. ho 27 anni!!
dall eta di 18 anni che pratico sesso senza avere mai avuto nessuno problema..con svariate ragazze!!
da 4 anni che sto insieme ad una ragazza e i nostri rapporti sessuali erano ottimi.mai nessun problema...
da circa 3 anni e mezzo sto assumendo mexiun a dosi variabili fino ad arrivare da un paio di anni ad assumerlo 20 mg al giorno...
3 settimane fa ho avuto problemi a mantenere l erezione durante ilo rapporto..si è ripetuto per le volte successive..ora in me è subentrata la paura..cosa mi sta succedendo?visto che nn ho mai sofferto di tali disturbi...anzi pensavo solo a quello..fare sesso...ora da 3 settimane tt è cambiato!!!è possibile di soffrire di disfunzione erettile cosi all improvviso??
è possibile che l assunzione di nexium ogni giorno da 3 anni e mezzo per trattare il reflusso gastro-esofageo possa causare questo problema??
sono moltp preoccupato..
grazie
attendo vostre risposte..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Non siamo macchine e nella vita di ogni uomo ci sono alti e bassi, non si faccia prendere dall'ansia da prestazione . Vedrà che tornerà tutto nella norma, ma se vuole sentirsi rassicurato faccia comunque una visita andrologica.

Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
è possibile di cominciare a soffrire di disfunzione erettile cosi all improvviso, o meglio nel giro di 3 settimane??
pensa quindi che sia solo un problema psicologico dai dati che le ho inviato??
un uso prolungato di nexium 20 mg ( da circa 4 anni ) puo avere una sua componente nel problema??
grazie mille
da come si intuira sono molto agitato...
[#3] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
vorrei avere dei chiarimenti...è importante!!!
è possibile cominciare a soffrire di problemi di disfunzione erettile cosi all improvviso ???nel giro di 15 giorni??calcolando che fino a quel momento si conduceva un ottima attivita sessuale??è solamente una questione psicologica o nel giro di 15 gg possono essere venuti fuori problemi di natura organica??
aspetto vostre notizie..
grazie
[#4] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
In genere l'insorgenza iprovvisa di difficolta erettive è legato a problemi psicologici. Gli inibitori delle pompa protonica (nexium) possono provocare ,se pur raramente, disturbi erettili.

Distiniti saluti
[#5] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
so che posso sembrare tragico...ma per me questa situazione sta mettendo in dubbio tt della mia vita...in primo luogo il rapporto che era splendido con la mia ragazza..se fosse un problema psicologico se ne esce da quetsa situazione???e se si come??mercoledi ho appuntamento con un androgo...cmq nn è da scartare anche una causa organica..anch se tt cio si è manifestato con una certa rapidità???
[#6] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
perche ricevo solamente risposte superficiale???
[#7] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
oggi sono andato a visita dall andrologo...ha detto che si tratta sicuramente di un blocco psicologico..e mi ha prescritto ezerex bustine una al giorno per un paio di mesi e levitra 10 mg una alla settimana e poi una al bisogno...dice che è solo questione di sbloccarmi.. e che prima di fare tt gli accertamenti(doppler...analisi..ect) vuole vedere come reagisco a tale terapia...io sono molto scettico nell utilizzo di quetsi farmaci...e vorrei riuscire a sbloccarmi da solo...che ne pensate???posso farcela senz l utilizzo di questi farmaci???che pensate poi sulla decisione di tale terapia??
aspetto vostre notizie..
grazie
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

noi, da questa postazione, possiamo solo confermare una strategia terapeutica, data dal suo andrologo dopo aver valutato la sua situazione clinica in diretta.

Ripensi a quello che le è stato indicato e se ha dei dubbi riconsulti il suo andrologo nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.
[#9] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
egreggio dr Beretta,
ritiene quindi anche lei l utilizzo del levitra anche si sospetta una causa psicologica???vorrei porle un ulteriore domanda: è possibile cancellare 10 anni di prestazioni sessuali ottimali con un periodo breve ( 3 settimane) di difficolta a mantenere erezione??e poi è possibile di cominciare cosi all improvviso di soffrire di disfunzine???lei pensa che puo essere possibile avere una causa organica che si è manifestata in 20 giorni..cosi all improvviso??
ritiene dalla propria esperienza che il mio sia un caso psicologico o organico???
grazie.........aspetto vostre notizie
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

da tutto quello che ci scrive, non si può che pensare che il suo andrologo abbia centrato la diagnosi.

Comunque, se ha ancora dei dubbi sulle capacità cliniche dello specialista a cui si è rivolto, può sempre consultare un terzo andrologo.

Un cordiale saluto.
[#11] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
dr Beretta come mai ritiene che l andrologo a cui sono andato in visita nn ha abbia centrato la diagnosi?dove pensa che abbia toppato??
cosa pensa della mia situazione???ritiene che ci possa stare un problema organico di fondo???
aspetto sue notizie...
grazie mille
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

Purtroppo la mia risposta non è stata forse chiara.

Per capire il mio pensiero gliela riscrivo in un modo più chiaro: "da tutto quello che ci scrive, si può solo pensare che il suo andrologo abbia centrato la diagnosi".

Altrimenti non si capiscono poi le conclusioni che traggo nella mia risposta.

Mi scuso per la mia difficile sintassi.

Sempre un caro saluto.



[#13] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille dr Beretta per il tempo dedicato...il fatto è che sono molto agitato e preoccupato..non avrei mai pensato in vita mia di poter un giorno soffrire di tale problema..per me è un enorme problema...mi pesa tanto..

quindi anchelei è orientato sul fatto che sia un problema di natura psicologica..che mi devo solamente sbloccare????
grazie mille.....
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

spesso però queste problematiche per "sbloccarsi" richiedono un aiuto da parte di un esperto psicologo.

Un cordiale saluto.