Utente 264XXX
Salve, sono un uomo di 50 anni, e fin da piccolo ho sempre avuto una altissima sensibilità al glande, non posso mai toccarlo con le dita perchè mi procura dolore, come se toccassi la carne viva, avete presente una forte scottatura, la sensazione, è simile a quella, in vagina però le cose cambiano per fortuna, specie quando ci sono molti umori, intanto ogni tanto provo il contatto sotto la doccia mentre l'acqua lo investe, niente, mi da fastidio lo stesso, anche se meno di quando asciutto. cosa si può fare ? grazie e saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

la sua situazione è abbastanza rara, ma non isolata.
E' innanzitutto importante verificare con visita specialistica che non vi siano dei problemi prepuziali (cioè della pelle che ricopre la punta del pene) che spieghino la sua sintomatologia.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori

[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
La situazione descritta è verosimilmente sovrapponibile a quella correlata con "glande coperto" in cui per motivi anatomo-funzionali (od altro) la mucosa rimane "immatura" e pertanto non affine al contatto con agenti esterni.

Allo stato attuale è impossibile suggerire altro che una visita venereologica, al fine di individuare le eventuali problematiche associate.

Cari Saluti
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore 26484,

molti maschi lamentano una spiccata sensibilità del glande che non consente lo scoprimento, il toccamento e lo sfregamento manuale.
Molto spesso non esistono problemi locali o dermatologici
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collega Pozza