Utente 121XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 27 anni.
da qualche mese ho notato di avere sempre il cuore accelerato e comunque i battiti molto forti. a volte mi sveglio di notte per via di questi forti battiti.
ho eliminato i caffè, anche se alterno periodi di fumo a periodi di non fumo.
in passato ho sempre eseguito elettrocardiogrammi, ma non è mai risultato nulla.
ad agosto 2008 ho subito un fortissimo stress (mi sono ritrovata indagata senza aver commesso nulla) e da allora il mio fisico è andato man mano ad "esaurirsi".
vorrei appunto chiedere se questa anomalia del cuore può dipendere da questa ansia perenne che mi accompagna da tutti questi mesi.
Aggiungo anche che i miei nonni paterni sono morti di infarto, e che mia nonna soffriva di cuore, cosa che non si riscontra nei nonni materni.
ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, l'ansia e comunque gli stati di esaltata emotività sono le principali cause, soprattutto in età giovanile, di tachicardia inappropiata. La diagnosi di certezza richiede comunque una valutazione della funzionalità tiroidea ed un Holter ECG. Ne parli al suo curante. Saluti
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
grazie dottore,
comunque la tiroide già l'ho controllata, e sia dalle analisi che dall'ecorafia risulta tutto ok.
volevo anche chiederLe da cosa può dipendere il fatto che dopo una breve passeggiata ho già "pesantezza" sul cuore.
grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Potrebbe essere dovuto anche ad uno scarso allenamento.
[#4] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
scarso allenamento non so, è vero che non pratico regolarmente sport, però non ho mai avuto problemi nel fare le cose, fino a qualche mese fa.
comunque mi è stata riscontrata una'allergia, forse il fiato corto può dipendere da questo, non so.
grazie mille!
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Certamente una delle principali cause di affanno, può essere una ridotta ventilazione dovuta all'asma o a forme allergiche. Una visita pneumologica o allergologica potrebbe dissipare i suoi dubbi.
Saluti