Utente 113XXX
Salve,
mio marito ha rifatto lo spermiogramma inquanto aveva l'ureaplasma. Mi potrebbe dire se se ci dobbiamo rivolgere ad un medico per eventuali integratori?Cioè vorrei sapere se con questo spermiogramma è tutto alla norma per un eventuale concepimento (ci stiamo provando da un anno ad avere un figlio!!!)?



Quantità in ml:2.5
PH:7.9
nr spermatozoi (milioni/ml):54
nr spermatozoi (milioni)in totale:135
mobili per eiaculato a 60':60%
aspetto:opalescente
colore:grigiastro
liquefazione:nella norma
viscosità:nella norma

ESAME DELLA CINETICA 60minuti 120minuti

Mobilità retilina veloce 29% 26%
mobilità retilinea lenta 16% 14%
mobilità non retilinea 15% 13%
immobili 40% 47%

leucociti di cellule p.m.c 0-1
agglutinanti di spermatozoi assenti
altri elementi: assenti
cellule spermatogenetiche: presenti
forme anomale: presenti

SPERMIOCITOGRAMMA
forme tipiche e varianti fisiologiche: 40%
forme anomali più frequenti: anomalie della testa


ESAME MICROBIOLOGICO DELLO SPERMA

esame batterioscopico: alcuni leucociti 2-4 p.c.m.
ricerca tricomonas vaginalis a fresco:negativa
cultura streptoocchi:negativa
coltura enterbatteri:negativa
coltura gardnerella v.:negativa


Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
cara signoara con questo spermiogramma è possibile il concepimento
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

oltre alla corretta osservazione ricevuta dal collega Quarto, aggiungerei che l'esame fatto non segue precisamente le indicazioni date dall'OMS e presenta una riduzione della normale motilità degli spermatozoi di suo marito.

Detto questo poi, se desidera avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Secondo lei ci dobbiamo rivolgere ad un'urologo o ad un andrologo per la riduzione della normale motilità?

Grazie
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
cara signora essendo l'adrologia una sottopbranca dell' urologia spesso gli urologi sono anche andrologi, l'importante è che abbiano esperienza di fertilità
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

se posso suggerirle sinteticamente quale è la differenza tra un andrologo ed un urologo le dico che questa è dovuta al fatto che generalmente il primo, anche quando affronta problemi nell'area uro-genitale o propriamente urologica, pensa sempre anche alle future conseguenze che possono avere le eventuali indicazioni diagnostico-terapeutiche sulla sfera sessuale e riproduttiva.

Detto questo poi, se desidera avere ancora più informazioni dettagliate su questo tema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=69473

Un cordiale saluto.