Utente 838XXX
Gentili medici vorrei avere qualche chiarimento relativo alla risposta dello spermiogramma. Dopo circa 6/7 mesi che io e mia moglie abbiamo, invano, avuto rapporti liberi per consentire l’instaurarsi di una gravidanza, ho deciso, appunto, di eseguire uno spermiogramma per controllare che tutto fosse nella norma. Il risultato è stato questo:
conta x ml 18 milioni
motilità molto rapidamente progressiva 7%
rapidamente progressiva 15%
progressiva ma lenta 18%
non progressiva 22%
nessuna mobilità 38%
morfologia 62% forme tipiche
forme atipiche 38%
Grazie in anticipo per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente il suo spermiogramma denota una riduzione sia nel numero che nella motilità degli spermatozoi, le cause possono essere diverse e pertanto è consigliabile sottoporsi ad una visita andrologica
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Quarto che mi ha preceduto, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 838XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per le rapide risposte..ma quindi questo significa che un risultato del genere può non essere compatibile con una gravidanza?..il ginecologo di mia moglie mi ha consigliato di ripetere l'esame tra circa 20 gg..come devo comportarmi e nel caso in cui il successivo esame riportasse gli stessi valori, ci sarebbe una cura da fare per migliorare i risultati?
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non lasci tutte le decisioni cliniche che la riguardano nelle mani del ginecologo di sua moglie!

Prima di ripetere l'esame del liquido seminale, consulti un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Sarà lui che le darà l'indicazione di come e dove soprattutto ripetere l'esame; quello che ci ha inviato ha alcuni parametri un po’ "irrealistici", come la morfologia degli spermatozoi normale all'62%.

La prima cosa che le indicherà il suo andrologo sarà appunto quella di ripetere l'esame, possibilmente presso una struttura dedicata ed aggiornata che segua le indicazioni date dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Con un esame più attendibile e fatto seguendo dei criteri internazionali accettati potrà rivalutare il suo problema “infertilità” ed eventualmente impostare tutto l'iter diagnostico in grado di capire la causa o le cause del suo problema e poi darle tutte le indicazioni terapeutiche mirate del caso.

Comunque, se desidera avere più informazioni dettagliate sui corretti rapporti che dovrebbero esserci tra andrologo e ginecologo in un Centro di Procreazione Medicalmente Assistita, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=81909 .

Un cordiale saluto.