Utente 252XXX
Quanto segue si riferisce al mio post precedente: Disfunzione erettile & Cocaina

Gentili Dottori,
Vi invio il referto dell'eco Doppler:
=====
Farmaco erezione: 5 microgrammi di prostaglandine - discreta erezione dopo 10 min (ma non completa)

Eco Doppler Dinamico: L’eco Doppler rivela normale ecogennicita` di entrambi i corpi cavernosi con arterie cavernose rettilineizzate dopo farmacoerezione.
La tunica albuginea si presenta integra.
il flusso del picco sistolico e` risultato Massimo 32.5cm/sec (v.n.>15cm/sec) su entrambe le arterie dorsali. Mentre a livello delle due arterie cavernose e` risultato di 29 cm/sec.
La durata della fase diastolica e` risultata inferiore a 5.
Conclusione: circolo arterioso valido.

======
Vorrei tanto essere d’accordo con lo specialista che mi ha visitato e convincermi che si tratta di un caso di disfunzione erettile su base psicogena.
Se cosi fosse:
1. Perche` non rispondo al Viagra come prima ??? (ansia da prestazione o no prima aveva sempre funzionato benissimo)
2. Perche non riesco piu ad avere erezioni stando in piedi?
3. Perche schiacciando la vena dorsale noto un miglioramento nella consistenza del pene?
4. Perche le contrazioni pelviche che avverto durante l’eiaculazione hanno perso di forza e intensita`? (Fuoriuscita fiacca)


Un ultima cosa, quando e stata effettuata l’iniezione di prostaglandina per la prima volta ho riprovato quella sensazione di tensione all interno dei corpi cavernosi che prima sentivo dopo aver avuto piu rapporti nella stessa giornata. Io non riesco piu a provare questa sensazione di “pienezza” del pene dopo i rapporti. Ora il pene va giu molto piu rapidamente, anche quando prendo il Viagra ho notato che la tumescenza post rapporto svanisce in maniera assai piu rapida che in passato. PERCHE`?


Grazie! Apprezzo davvero il vostro aiuto. Un caro saluto a tutti.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,
ma dopo l'iniezione intracavernosa di prostaglandina quanto è durata l'erezione indotta da questo farmaco? Questo può essere un dato importante per capire la sua complicata storia clinica.
Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dottor Beretta,
Durante l'esame non ho raggiunto un erezione completa, direi 85%, quando l'esame e` finito l'erezione tendeva ad aumentare ed ha avuto una durata complessiva di circa 30/40 minuti.
Cordiali saluti. Gazie.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo che il referto dell'esame dinamico cui si è sottoposto dovrebbe aumentare la Sua fiducia nei confronti del Collega Specialista che Le ha consigliato l'esame stesso. Il dato di fatto da cui partire per emettere una diagnosi e quindi instaurare uan terapia non può che essere la normalità dell'ecografia peniena.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO