Utente 102XXX
Buongiorno cari Dottori,mi rivolgo a Voi per un possibile chiarimento da poco tempo mi sono accorta che all'altezza dell'ultima falange del dito anulare della mano sinistra mi è cresciuta una sporgenza che al tatto è dura allora mi sono ricordata che tempo fa mi era successa una cosa simile mi accorsi del retro del tallone avevo come un osso sporgente a differenza dell'altro tallone che non aveva niente di simile vorrei sapere da Voi se è possibile di cosa si può trattanere,poi volevo anche chiedervi se è normale al mattino fare fatica ad alzarsi dal letto per un dolore intenso alla colonna vertebrale mi devo alzare piano piano e da curva mettermi in posizione eretta,specifico che inizio a sentire il dolore un paio d'ore prima di alzarmi ed infatti il dolore è così forte che anche se non devo andare al lavoro mi devo alzare dal letto preciso che ho 42 anni non sò se serve grazie infinite cordiali saluti.
[#1] dopo  
129569

Cancellato nel 2009
penso si tratti semplicemente di un nodulo di heberdeen caratteristico dell'artrosi primaria... per cui con google scriva nodulo di heberdeen, da non confondere con Bouchard e poi clikki su immagini e veda se il suo é simile.... ma prenda tutto con le molle... perché naturalmente troverà sempre i casi estremi.... e le immagini saranno molto gravi, ma avere quelle deformazioni si puo' considerare naturale..... meglio l'artrosi.. che altro e se si limita alle falangi distali... non é poi così grave; si possono anche trattare localmente...
[#2] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la cortese risposta andrò a vedere le immagini come suggeritomi
[#3] dopo  
129569

Cancellato nel 2009
Visto che la situazione é così dolorosa, penso che una piccola punturina possa risolverle il dolore e anche rallentare il procedere nel caso dell'artrosi. Va escluso che non vi sia stata una lesione tendinea. Al tallone é piu' facile che fosse una borsite achillea se era posta appena sopra il tallone posteriormente. La borsite é tutta un'altra cosa ed é reversibile anche se molto fastidiosa e soprattutto dolente la mattina al momento di iniziare i movimenti.
Se non volesse fare l'infiltrazione e se fosse l'artrosi heberdiana, sono disponibili sul mercato adesivi con farmaco da fasciare il dito e da sostituire ogni 12 o 24 ore a tipo transact o similari. Un reumatologo ed anche un ortopedico sono comunque in grado di fare diagnosi anche semplicemente in base all'esame clinico. Anche un medico generalista potrebbe essere in grado di farlo se ha un minimo di nozioni ortopediche.