Utente 115XXX
Gentili dottori,
il mio problema è il seguente. Da circa un anno soffro di problemi intermittenti alle vie urinarie e alla prostata. In ordine temporale mi sono state fatte le seguenti diagnosi: 1) a dicembre 2008 mi è stata diagnosticata una uretrite, curata, si fa per dire, con Bassado; dopo tre settimane gli esami colturali hanno individuato positività a candida albicans e mi è stato somministrato il diflucan, in tutto 2 compresse; 2) a febbraio ho avuto un episodio di cistite con ematuria, curata nuovamente con bassado; 3) ad aprile mi è stata diagnosticata una prostatite in seguito a esame del liquido seminale, risultato positivo a Stafilococco Aureo. In seguito a tre settimane di terapia antibiotica (Cirpoxin), i sintomi erano praticamente spariti. Tuttavia, percepivo ancora un leggero fastidio nel basso ventre, con localizzazione a destra. Ho eseguito quindi ulteriori esami colturali e del liquido seminale (tutti negativi), citologia urinaria (negativo, presenza di cellule infiammatorie), tac con mdc e fase urografica (tutto nella norma), ecografia renale pelvica (negativo, però presenza di calcificazioni a livello prostatico),tac addome senza mdc (tutto nella norma). Alla fine dell'estate (agosto 2009) ho eseguito un ulteriore controllo delle urine, del liquido seminale e dell'uretere, e ancora una volta era tutto negativo. Anche i sintomi erano diminuiti.
Da qualche giorno sento chiaramente un gonfiore nella parte destra del basso ventre, intermittente, non molto doloroso ma piuttosto fastidioso.
Premetto che non ho avuto rapporti non protetti dagli ultimi esami risultati negativi e utilizzo regolarmente detergenti per parti intime. Inoltre, ho recentemente cambiato casa (vivo in Belgio da due settimane) e i sintomi sono comparsi dopo due giorni in cui ho camminato molto (circa 10 chilometri al giorno con zaino sulle spalle) e sono aumentati in seguito ad attività fisica in piscina (due giorni fa). Attualmente, sento un leggero bruciore durante la prima minzione del mattino e ancora quei fastidi al basso ventre.

Che cosa posso fare? Oltre a bere molto e a non rimanere seduto troppe ore?

Vi ringrazio.

D

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente il fatto che il fastidio aumenti con l attività fisica potrebbe indicare una componente muscolare o di infiammazione dei nervi visto che da un punto di vista urinario ha fatto già tutto conviene consultare anche un ortopedico