Utente 888XXX
salve, sono una ragazza di circa trent'anni che ha vari capillari rossi sulle gambe. i capillari sono piccoli per la maggior parte e distribuiti sulle tutte le gambe. sono stata da due angiologi e sono molto confusa al riguardo. Un'angiologa mi ha consigliato la terapia sclerosante da trattare solo sui capillari più in evidenza (non vuole tocacre quelli piccoli e sottili), mentre un altro angiologo mi ha consigliato la terapia associata al laser a diodi.Il mio dubbio è che io ho la pelle chiarissima e ho paura che con il laser mi rimangono delle cicatrici mentre con la terapia delle macchie visto che ho una fragilità capillare evidente che mi porta spesso ad ematomi.datemi un consiglio.grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

credo e spero che prima di queste proposte terapeutiche le sia stato consigliata l'esecuzione di esami relativi alla situazione vascolare degli arti inferiori.

vorrei sapere se è stato eseguito ed il suo esito eventuale.

in attesa porgo cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 888XXX

Iscritto dal 2008
lei parla di ecodopller?si, l'ho fatto e non risulatno problemi di alcun genere. solo problemi di fragilità capillare che per un fattore estetico possono essre rimossi.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
entrambe le tecniche da Lei citate hanno indicazione nel trattamento delle teleangectasie con specifiche indicazioni, controindicazioni ed effetti collaterali o complicazioni. La scleroterapia resta a tutt'oggi quella di gran lungo maggiormente applicata e, in mani esperte, consente ottimi risultati. ( http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=26739 )

Il trattamento Laser trova ancora apprezzabili limitazioni per la scarsa diffusione di apparecchiature effettivamente dedicate a questa specifica applicazione e per il costo relativo.
La sua efficacia non è superiore a quella della scleroterapia e non tutti i capillari sono sensibili in eguale misura a questo trattamento: molto importante a tale riguardo è il loro colore e il gradiente capillari-cute.
Non consente infine l'identificazione e il trattamento sclerosante di eventuali sottostanti problematiche emodinamiche (reflussi settoriali, ecc.) al di là di quanto rilevato dall'ecocolordoppler.
Cionondimento il Laser trova valide applicazioni soprattutto in presenza di diatesi farmacoallergica, capillari resistenti alla terapia sclerosante, capillari del volto, fini teleangectasie.
[#4] dopo  
Utente 888XXX

Iscritto dal 2008
grazie...quindi mi consigliate una terapia sclerosante e poi eventualmente il laser se non funziona?
[#5] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
concordo con il dr. piscitelli,

quello che diceva è che è solo un problema legato alla presenza della tecnologia.

i risultati si ottengono con entrambe le metodiche fermo restando che queste vengano correttamente applicate.

cordiali saluti