Utente 125XXX
Gentili dottori vi scrivo per via di un problema che mi sta affliggendo da tre mesi,ad oggi nessuno è riuscito a dirmi o a curare questi disturbi che si manifestano di continuo ed altri che persistono ininterrottamente.
ovviamente ho ricercato varie ipotesi e congetture,ora mi è venuto un dubbio sulla quale spero avere una risposta rassicurativa. Una puntura di zecca o pulce può dopo tre o quattro anni manifestarsi con diversi dolori,cefalee,prurito, palpitazoni e tachicardie?grazie in anticipo per la vostra disponibilità. Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

la zecca è un aracnide che si attacca alla pelle succhiandone il sangue; il morso spesso non è doloroso e può passare inosservato e la zecca viene individuata solo casualmente, per esempio, durante la doccia.

Il morso di zecca solitamente dà solo una reazione locale, a volte anche febbre e ingrossamento dei linfonodi vicini, disturbi del tutto transitori.
Alcune volte e solo alcuni tipi di zecche possono dare la cosiddetta Rickettsiosi o altre gravi malattie; si tratta di malattie acute il cui periodo di incubazione è di 7-10 giorni e si presenta con febbre alta, debolezza, dolori muscolari, cefalea.

I disturbi da puntura di zecca a volte danno una malattia acuta, quindi nel giro di 7-10 giorni, non nell'arco di settimane e ancor meno di mesi o addirittura anni.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore grazie per la sua esauriente spiegazione che mi ha levato un peso enorme. La ringrazio nuovamente. Cordiali saluti.