Utente 130XXX
Dunque, ho 37 anni e sono sempre stata di costituzione esile, con tendenza a mangiare poco a periodi alternati. Sono eccessivamente ansiosa e soffro di insonnia. Faccio uso di un antidepressivo Xeristar da 30mg (1 ogni 2 giorni) e di Imovane (mezza pillola la sera). Ultimamente non riuscendo a dormire neanche con imovane ho aggiunto gocce di alprazolam, da 10-20 gocce a seconda della tensione. tutto questo da oltre un anno. So che questa condizione è lagata alla perdita di mio padre un anno fa esatto per un tumore al pancreas, ma ero già un tipo ansioso. ora però non riesco a gestire la situazione perchè mentre sono meno depressa ed ho voglia di riprendere le mie attività, non ci riesco perchè sono sempre spossata, a volte non riesco a stare in piedi per più di 20 minuti. ho problemi gastrointestinali (vado in bagno dalle 3 alle 5 volte al giorno, non diarrea ma una via di mezzo). ho lo stomaco chiuso e la pasta mi crea aerofagia, quindi tendo a mangiare poco. la notte mi sveglio con dolori addominali e oramai dormo solo dopandomi pesantemente. il mio medico dice che le medicine che prendo vanno bene perchè evidentemente il mio corpo funziona così, ma ho paura che tutto ciò mi stia danneggiando il fegato. vorrei tornare a vivere una vita normale, fare sport...non so cosa fare.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
129569

Cancellato nel 2009
beh che vadano bene é tutto da verificare in quanto questa potrebbe essere l'anticamera della fibromialgia e l'uso di quei farmaci potrebbe essere un aiuto all'instaurarsi di quella malattia.
Il fatto stesso che lei lamenta una storia clinica cosi' come la riporta significa he la situazione non é sotto controllo.
Un farmaco utilizzabile per lo stomaco é la levosulpiride o levopraid in gocce da prendere in questo caso prima del pasto e al bisogno.
Prendere un antidepressivo maggiore per un forte dolore.... non cura il forte dolore.. per cui prima sarebbe da verificare se lei sia affetta da depressione o se si tratta di qualcosa di altro. In ogni caso intraprendere la strada con un antidepressivo diventa molto ma molto impegnativo e poi sganciarsene diventa molto ma molto difficile..
Meglio integratori... Anche la levosulpiride é un farmaco impegnativo, ma dal punto di vista gastroenterico é molto maneggevole ed efficace ...