Utente 120XXX
Salve.Volevo chiedere se con la masturbazione si può capire di soffrire di eiaculazione precoce.Il mio dubbio nasce dal fatto che quando mi masturbo raggiungo l'eiaculazione dopo poco tempo(a volte anche meno di un minuto).Quando capita di ripetere la masturbazione a poco tempo di distanza dalla precedente eiaculo lo stesso molto presto quando invece in teoria dovrei eiaculare un po di tempo dopo rispetto alla prima volta.Significa che soffro di eiaculazione precoce?Vi ringrazio anticipatamente per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
non si può dire, in quanto la masturbazione non è come un rapporto completo
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Questo lo so ma non è anormale che eiaculo dopo pochissimo tempo?
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
dipende dal tempo se è un fatto di minuti o secondi
[#4] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Di solito lo stimolo ad eiaculare arriva dopo uno massimo 2 minuti e cerco di trattenerlo.Se poi riprendo subito dopo aver trattenuto,lo stimolo si ripresenta a distanza di secondi
[#5] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Quindi dottore è normale la mia situazione o si puo parlare di eiaculazione precoce?E quanto dura in media una normale masturbazione?So che dipende da persona a persona ma credo ci sia una durata da considerare normale
[#6] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Perché nessuno mi risponde??
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
è normale, ma se vuole la certezze le conveien sottoporsia ad una visita andrologica
[#8] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dottore e mi sottoporrò presto ad una visita.Un'ultima curiosità.So che varia da persona a persona ma qual è la durata media di una normale masturbazione?
[#9] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile ragazzo,
da maschio ti posso dire che normalmente i tempi masturbatori sono molto ridotti: sappiamo come raggiungere il piacere piuttosto velocemente, e credo che questo valga anche per la masturbazione femminile.

Altra cosa è l'eiaculazione precoce durante un rapporto sessuale.

Come puoi leggere in questo articolo http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=62157

non vi sono ad oggi criteri univoci tra i ricercatori per stabilire i tempi eiaculatori (durante un rapporto sessuale però): la maggior parte degli studi indica per la EP una variabilità tra 1 e 7 minuti.

Ora, per tranquillizzarti potresti pensare che due minuti sono un tempo ragionevole nella masturbazione: probabilmente masturbarsi per più di 10 minuti risulterebbe noioso per tutti.

Infine: tutto questo ti preoccupa per quale motivo? Forse perchè pensi che esista una corrispondenza tra la latenza eiaculatoria nella masturbazione e quella nel coito?

Cioè: se tu "scoprissi" di eiaculare troppo velocemente durante la masturbazione avresti il timore che lo stesso possa accadere nel rapporto sessuale completo?
[#10] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dottore.Le ho scritto una mail al suo indirizzo
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

se posso introdurmi nel post, oltre alle corrette indicazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale maschile, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.

Un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

i tempi dell'orgasmo (che per l'uomo solitamente coincidono con l'eiaculazione) possono essere variabili ed i funzione di diversi fattori:
- fattori personali (biologici, frmacologici)
- fattori personali (mentali, psico-relazionali)
- fattori contingenti (tipo di partner, tipo di contesto, masturbazione o rapporto, ecc.)
Tuttavia l'uomo solitamente può controllare più facilmente i tempi di eiaculazione: e d'altra se ciò non accade nella maggior parte delle situazioni si tratta di interferenze mentali (cioè cause e fattori psico-relazionali).

Come già detto dai colleghi è necessaria una valutazione andrologica e una successiva valutazione sessuologica.
Ciò per avere informazioni ed eventulamente trattamenti mirati.

Cordialmente