Utente 719XXX
Buonasera,
sono un ragazzo di 32 anni; a causa di problemi relativi all'extrasistole il medico mi ha consigliato di effettuare l'holter ECG h/24 per verificare eventuali problemi.
Il sintomo che sento almeno 2/3 volte al giorno è il classico "battito mancato" e successivamente 3/4 battiti veloci molto ravvicinati. Durante tali manifestazioni non accuso alcun tipo di dolore.

Ho quindi effettuato l'holter e questo il risultato:

============================
------INIZIO REFERTO--------
============================
Il sig. xxxxxx xxxxxx è stato monitorizzato per un totale di 23:46 ore. Il tempo totale analizzato è stato di 21:13 ore. L'inizio è stato alle 9.30. E' stato analizzato un totale di 104.329 battiti.
(0.00%) di BEV, (0.00%) di BESV e (0%) battiti stimolati.

La FC media è stata 82.
La FC massima è stata 140 alle 20.14
La FC minima è stata 39 alle 5.12
--------------------------------------
Ectopici Ventricolari
Totali: 2
20% Prem/non: 2/0
Coppie: 0
Runs totali: 0
Batt. in Runs: 0

Ectopici Sopraventricolari 30%
Totali: 4
Singoli: 2
Coppie: 1
Runs totali: 0
Batt. in Runs: 0
-----------------------------

COMMENTI
Ritmo sinusale di base con fasi notturne di aritmie asinusale respiratoria FC media 82 bpm.
2 BEV isolati. Rari SBEV isolati e 1 coppia.
Non pausa patologiche.
Non modificazioni significative ST-T
In corrispondenza del sintomo "palpitazioni" presenza di BEV e SBEV isoltati.
============================
------FINE REFERTO----------
============================

Detto questo cosa ne pensate?
E' pericoloso quello che provo? (battito mancato e 3/4 battiti veloci)
Posso fare attività fisica 2/3 volte alla settimana?

Grazie in anticipo per la Vostra risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Tranquillo: il referto del Suo esame è assolutamente nei limiti della normalità. In particolare, è stato possibile correlare il sintomo di cui si lamenta con un evento del tutto innocuo (rarissime extrasistoli isolate), per cui si può escludere con ragionevole certezza qualunque patologia aritmica importante.
In ogni caso, Le consiglio di praticare una dieta adeguata ed una attività fisica regolare: Lei è decisamente sovrappeso.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 719XXX

Iscritto dal 2008
Grazie davvero per la risposta.

La dieta dovrebbe sicuramente risolvere un bel pò di problemi ma questa sensazione di battito perso che provo non è pericolosa? Neanche sotto sforzo?

Ieri, nell'arco di 24h, ho avvertito almeno 7 volte l'extrasistole.

Buongiorno e buon lavoro
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La "sensazione di battito perso" è stata fortunatamente documentata nel corso dell'Holter che ha eseguito, ed è stata identificata come un banale evento aritmico che è considerato parafisiologico (in altre parole, non patologico).
Stia tranquillo!
[#4] dopo  
Utente 719XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dottore
[#5] dopo  
Utente 719XXX

Iscritto dal 2008
Ok, grazie ancora per la risposta.

Vorrei però porre un ulteriore quesito:
oggi, credo a causa del forte stress da lavoro, ho avvertito questa "benedetta" extrasistole almeno 10 volte.

Detto questo venerdì prossimo dovrò fare una normale partita di calcetto con i miei amici.
Posso farla?
E se avverto l'extrasistole durante la partia?
[#6] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Sulla base del referto che ha allegato qualche settimana fa, non posso che confermarLe la benignità della Sua sintomatologia, ancorchè si presenti più o meno frequentemente nel corso della giornata.
Non vi sono quindi controindicazioni alla Sua partita di calcetto, ma le ricordo che ogni attività fisica va preceduta da un graduale, adeguato allenamento.
Un incontro di calcio "ogni tanto", intervallato da lunghi periodi di inattività non solo non fa bene, ma sottopone il fisico ad un superlavoro che può rivelarsi addiritura controproducente.
Cordiali saluti