Utente 129XXX
Buon sera dottore Beretta, gli scrivo per sapere un parere sull'esame del liquido seminale di mio marito. io e mio (28-31)marito è da due anni che siamo sposati e abbiamo tentato di avere un bambino ma non arriva mai..allora siamo andati da un ginegologo che ci ha prescritto l'esame dello sperma di mio marito e le espongo i risultati: aspetto:opalescente, colore: bianco,grigio, volume 0.8ml,coagulazione: presente, tempo di liquefazione: 30 minuti, viscosità: normale, ph: 8,0. numero spermatozoi per ml: 18.500.000 numero spermatozoi totali: 14.800.000 motilità spermatica: dopo un ora mobili il 50% con modalità progressiva il 50%; dopo 3 ore il 40% mobili e il 40% con mobilità progressiva, dopo sei ore il 30% mobili e il 20% con mobilità progressiva, dopo 12 ore -%. indice di motilità: 2-3 velocità progressiva rettilinea: non valutabile prove di vitalità nemaspermini vitali: 60% nemaspermini morti 40% spermiocitogramma nemaspermi normali : 30% nemaspermi anormali:40% nemaspermi immaturi: 30% leucociti 1.100.000 , emazie: assenti , cellule epiteali presenti , cristalli rari, corpora amilacea: rare giorni di astinenza 6 Dott è possibile risolvere il problema e potere concepire dei figli in modo naturale? in me va tutto bene, il problema è mio marito, cosa posso fare per risolvere questo problema e poi vorrei chiedergli un parere sulle analisi di mio marito. i nostro dott ci ha detto che la situazione è brutta perchè ce ne sono troppi morti, secondo lei il problema non potrebbe risolversi con delle cure farmatologiche, ho sentito che medicinali come fertimev o fertylor, spergin10 hanno migliorato la situazione di diverse persone. lei cosa ne pensa è così brutta come dice il nostro dott o si può risolvere e potrò avere figli in modo naturale?? La ringrazio e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice ,

non faccia autodiagnosi e non si autoprescriva terapie.


Si ricordi che quadri clinici particolari e complessi come quelli di suo marito non possono essere affrontati e tanto meno capiti e risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta .

A questo punto riconsulti il suo medico di medicina generale che, esaminato in prima istanza il suo problema , potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica con un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille per la sua cortese attenzione, io ho valutato la situazione catastrofica secondo le parole dell'urologo-andrologo, lei saprebbe consigliarmi un bravo andrologo?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

per la scelta dell'andrologo chieda ancora un consiglio al suo medico di fiducia ma anche il nostro sito la può orientare ed eventualmente può consultare pure il sito ufficiale della SIA: www.andrologiaitaliana.it.

Un cordiale saluto.