Utente 838XXX
Dott.Izzo,
ho un problema per me importante.Da 2 mesi ho una storia con un uomo sposato che vive in casa con moglie e figlia ma a causa di incomprensioni fra loro, non dorme piu' con la moglie.Dopo 36 anni di vita lavorativa insieme a me, solo 2 mesi fa ci siamo accorti che fra noi c'e' una forte attrazione e passione. Ci vediamo tutti i giorni al lavoro e 1 o 2 volte a casa mia (Io sono single).Il rapporto e' bellissimo, si eccita ma al momento della penetrazione si affloscia e finisce in una bolla..Io non posso andare avanti con la masturbazione che lui esercita su di me, come io su di lui, la prego mi aiuti a risolvere questo problema che secondo me e' un problema psicologico il suo. Lui dice di non avere problemi prostatici,solo prende la pillola per la pressione APONIL. Questo problema addolora anche lui che non si spiega il perche' se fino ad un anno fa i rapporti con la moglie erano normali. Forse e' mia la colpa? Grazie, la prego mi dia un consiglio sul da farsi. Grazie. Io ho 60 anni ben portati e lui 62

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,il Suo partner e' malato (l'ipertensione e' una malattia) e,aldila' delle ovvie implicazioni psicologiche e relazionali,necessita di una visita andrologica al fine di garantire il futuro della vostra intesa sessuale.
Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
dopo la visita andrologica consiglio comunque una valutazione psicologica per le ovvie ripercussioni che questo problema ha sul suo partner.

Se, per fare un esempio, questi si sentisse in colpa per il tradimento, tale emozione si ripercuoterebbe intensamente sulla vostra relazione sessuale
[#3] dopo  
Utente 838XXX

Iscritto dal 2008
Dott. IZZO,LA RINGRAZIO PER LA RISPOSTA MA DESIDERAVO SAPERE SE ANCHE IL FARMACO APONIL E' PURE UNA CAUSA.

DOTT.BULLA GRAZIE ANCHE A LEI PER LA RISPOSTA CHE ERA COME IO HO SEMPRE IMMAGINATO MA DESIDERO SAPERE PERCHE' CON LA MASTURBAZIONE SI ECCITA E ARRIVA ALL'ORGASMO COSA CHE NON AVVIENE FACENDO L'AMORE IN MODO REGOLARE? NON E' SEMPRE UN TRADIMENTO? GRAZIE ANCORA
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il farmaco citato non determina il problema, l'ipertensione si.Quanto al raggiungimento della eiaculazione/orgasmo (che sono due meccanismi distinti e,generalemnte,coincidenti),da medico,mi proccuperei anche dello stato prostatico.Va da sè,come ho già specificato,che il coinvolgimento psichico sia scontato,come conferma il collega Bulla,ma,credo che la
saltuarietà degli incontri,e la non convivenza,possano favorire sia il gap erettivo che eiaculatorio/orgasmico, particolarmente a 60 anni.Cordialità.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

alcuni uomini lamentano un problema vascolare che impedisce loro il raggiungimento di una adeguata rigidità ed il suo mantenimento per un tempo adeguato alla penetrazione ed al rapporto sessuale.

Questi uomini riescono a raggiungere una "certa" rigidità solo durante una stimolazione "decisa" del loro pene come si può avere in maniera manuale o digitale, qualche volta orale. Spesso basta cessare la stimnolazione ed il pene si affloscia impedendo la penetrazione. La stimolazione vaginale, senz'altro più emozionalmente intensa e sessualmente stimolante non ha la capacità di stimolo meccanico paragonabile alla stimolazione digitale.
Il sospetto di una problematica veno-occlusiva cavernosa è abbastanza concreto e dovrebbe essere valutato da uno specialista anche con semplici esami. L'ipertensione ed i farmaci per trattarla in genere non determinano tale situazione
qualche notizia in più su www.erezione.org
Cari saluti

[#6] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
segua gli ottimi consigli dei Colleghi Andrologi ed effettui una valutazione di persona