Utente 127XXX
Buongiorno.
E' da circa poco più di un mese che, al termine della stagione estiva (quindi dopo l'abbronzatura, con solare comunque a protezione 8), mi son comparse delle "macchie" su tutta la pelle del corpo, quindi schiena,gambe,braccia,piedi,petto,faccia, dapertutto insomma! anche sulle pelle dell'asta del pene e sul glande,benchè lì, il colorito proprio, le renda diversamente evidenti nella "colorazione".
L'aspetto di queste non ha i contorni netti, ma i bordi sono abbastanza frastagliati,non sono cioè delle macchie tondeggianti e non sono zone singole ma si uniscono fra loro. Il centro di ciascuna zonamacchia è più chiaro ma non propriamente bianco(come ad esempio potrebbe essere una vitiligine)e il bordo frastagliato risulta leggermente più scuro....per spiegare meglio è tipo una carta geografica dove sul mare(la pelle) ci fossero tante Italia o isole (queste macchie, con i bordi leggermente più scuri).
Non presento desquamazioni, almeno evidenti ad occhi nudo, se siano microscopiche non lo so.Non ho avvertito sensazioni di prurito, a parte però, abbastanza leggero e non sempre, in questi ultimi giorni,alla nuca, al collo e specie in testa (dove sospetto a sto punto la situazione sia analogga).
L'abbrozatura si sta attenuando d'intensità e anche quindi il colore di qyueste zone, però sempre presenti. Faccio presente che la situazione l'ho notata dopo aver fatto il primo ed unico bagno in mare il 15 agosto, ma non so se possa essere correalta. E' anche vero che vengo da un forte periodo invernale di stress. Vorrei sapere se cosa può essere secondo voi, una qualche "intossicazione""inquinamento"?? un fungomicosi (io pensavo versicolor, ma è possibile su tutto il corpo?)?? mi sto disabbronzando a chiazze (però ciò non spiega il pene/glande) ?? o che altro??

Vi ringrazio per le vostre risposte, comincio ad essere decisamente preoccupato e molto ansioso per sto problema, che appunto sembra aumentare anche su guancie
asofronte.

Attendo fiducioso. Il consulto dermatologico mi ha riferito di pitiriasi alba, ma non credo che sia tale, vista l'estensione a tutto il corpo....ps l'eventuale lampada di wood non è stata usata.
Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

perchè tutta questa preoccupazione: casi come il suo non possono trincerarsi dietro internet ma debbono essere prontamente valutati (prima che scompaiano i sintomi) per la diagnosi di precisione che nel suo caso spazia in diverse e dissimili diagnosi (dalle più banali alle più serie e infettive: ma questo non per ingenerare ansie immotivate)

Lei ha già fatto una visita dermatologica con una diagnosi tranquillizzante: torni a controllo per maggiore serenità

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Egregio dotore, la preoccupazione nasce sia dal fatto che prima non mi sembrava di presentare questa manifestazione e se comunque c'era, non in modo così vistoso e a quanto sembra "espandibile". aggiungo che nelle zone del viso dove c'è la barba, in quelle macchiate la barba non cresce e anche lì, appunto il colorito più chiaro, ma non proprio bianco, è accompagnato da quello dai contorni più marroncino...una sorta di nevo di becker(che tra laltro ho) ma dal colore più blando....anche l'impotenza di una apparente non terapia mi mette evvero in ansia, perchè mi sembra proprio "di non curarmi" e quindi che il problema aumenti.
Mi chiedevo se potessero essere macchie solari (però mi fa strano quindi la situazione del glande che ovvio non è stato esposto direttamente) e in tal caso come comportarmi....anche il leggero prurito di questi ultimi giorni, senza desquamazioni è un sintomo che non avevo.
Ovvio che mi sto recando a visite dirette e non mi limito a internet ma qui cerco appunto un vostro parere e delle indicazioni precise perchè specifiche di specialisti quali anche voi siete.

Grazie.