Utente 130XXX
Salve,
mia madre (50 anni) da circa due anni e mezzo soffre di ulcere a entrambi i lati del piede sinistro. Sta molto in piedi per via del suo lavoro e una gravidanza difficile le ha indebolito parecchio le vene delle gambe.
L'anno scorso è stata visitata da un angiologo che le ha dato una cura a base di bende e pillole che favoriscono la circolazione sanguigna,ottendendo buoni risultati.
Solo che la pelle non è mai tornata normale ma ha un aspetto violaceo e disidratato e a volte le si formano delle piccole croste dove ha avuto le ulcere dalle quali ogni tanto esce un liquido arancione.
Vorrei sapere se c'è una cura per risolvere definitivamente il problema o se bisogna ricorrere obbligatoriamente all'intervento chirurgico.
Premetto che mia madre è anemica e con le difese immunitarie basse.
Grazie in anticipo per la risposta.
Distinti saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

mi sembra che lei abbia impostato in modo corretto il problema circa un anno fa, portando la mamma da uno specialista che tra l'altro mi sembra abbia ottenuto un successo notevole.

la nostra è una valutazione a distanza e quindi incline più alla teoria che all'aspetto specifico diretto al paziente, infatti mancano all'appello numerose notizie che certamente il medico specialista è riuscito ad ottenere durante la visita, per esempio malattie importanti come diabete, problemi cardiologici o ipertensivi per farle solo alcuni esempi e poi aspetti locali come l'esecuzione di ecocolordoppler.

pertanto le consiglierei di tornare dal medico precedente e farsi consigliare suli passi successivi.

mi tenga informato.

cordiali saluti
[#2] dopo  
130489

dal 2010
Gentile dottore,
mi scusi tanto se la rispondo in ritardo.

Allora,mia madre ha solo anemia,niente diabete o altre malattie.
In termini medici non so come spiegarmi,ma lo specialista le disse che ha due vene che "funzionano male" facendo aprire le ulcere e per permettere una buona circolazione le sta facendo assumere delle pillole che cercano di normalizzare il flusso del sangue.

Ora le ulcere sono perfettamente chiuse ma il problema è quello scritto nel primo post e vorremmo appunto sapere se c'è una cura che può impedire definitivamente la riapertura delle ulcere o se c'è solo bisogno dell'intervento chirurgico.

La ringrazio ancora.
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

credo che la cosa migliori sia quella di fare un'altra visita angiologica.

sempre con i limiti di una valutazione a distanza direi che forse bisognerebbe studiare l'asse vascolare degli arti inferiori.

mi tenga informato

cordiali saluti