Utente 269XXX
Espongo brevemente il mio problema. Da oltre 12 anni soffro del seguente
disturbo: quando il mio corpo è accaldato e sudato(quindi spesso accade durante
l'attività sportiva) o in ambienti affollati (come i mezzi pubblici), si
presenta sul mio corpo, in particolare sul torace, braccia e viso, una forma
d'orticaria con un fastidioso prurito, che nel giro di mezz'ora al massimo
sparisce completamente. Ho già consultato diversi allergologi e dermatologi, mi
sono sottoposto a vari test allergici per stabilire se fossi intollerante a
qualche alimento o tessuto, ma ogni test ha dato esito negativo. Mi è stata
diagnosticata un'orticaria psicosomatica e finora, l'unica terapia che mi è
stata proposta è quella d'assumere quotidianamente un antistaminico (in dosaggio
sempre più ridotto) che non ha eliminato il manifestarsi del problema, ma riesce
se non altro ad alleviare il prurito. Volevo qualche consiglio per poter
andare a fondo al problema, perchè è fastidioso dover dipendere da un
farmaco e non sono convinto della natura psicosomatica del disturbo.
Ringrazio per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

l'unico trattamento allergologico prevede l'utilizzo di antistaminici, altrimenti deve rivolgersi ad uno specialista in psichiatria.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
[#2] dopo  
Dr. Silvio Presta
28% attività
0% attualità
4% socialità
FOLLONICA (GR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
consideri la possibilità di una valutazione con uno specialista, purchè realmente esperto in clinica a farmacoterapia dei disturbi d'ansia. Ricordi che il termine 'psicosomatico' non equivale a etichettare quel paziente come 'malato immaginario', ma a diagnosticare uno specifico disturbo della regalazione neurovegetativa.
Cari saluti
Silvio Presta

www.silvio-presta-psichiatra.tk