Utente 370XXX
Salve,
ho un bimbo di 3 anni purtroppo spesso soggetto ad ammalarsi. In particolare, forse anche a causa di un ipertrofia delle adenoidi, è sovente contrarre malattie delle alte vie respiratorie.
Sia l'otorino che la pediatra ci hanno proposto un ciclo di minivaccini per prevenire i suoi malanni, ma nè io nè mio marito siamo favorevoli alla somministrazione di queste "sostanze" dagli effetti sconosciuti.
Facendo delle ricerche abbiamo letto che l'echinacea può aiutare molto in questi casi e l'abbiamo cercata in erboristeria.
L'erborista ci ha consigliato uno sciroppo per bambini (non so se è possibile citarlo) a base di echinacea e propoli che stiamo somministrando a nostro figlio da ormai 20 giorni.
Vorremmo però in merito il parere di uno specialista, soprattutto in riferimento ai tempi di somministrazione di tali preparàti.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per risolvere i disturbi del bambino,
per migliorare le difese immunitarie e preparare l'organismo ad affrontare meglio la stagione invernale esistono approcci differenti.
Dalla integrazione fitoterapeutica (vedi Echinacea) alla terapia omeopatica unitaria alla stimolazione immunitaria specifica con dosi infinitesimali dei virus e dei batteri più frequentemente incausa nelle malattie da raffreddamento (virus influenzali, streptococco, stafilococco);
in alcuni casi può essere opportuno integrare con oligoelementi, pre/probiotici intestinali.
Le risposte sono molte e questa è una parte dell'ampio bagaglio terapeutico a disposizione della medicina non convenzionale che deve ovviamente essere gestito da un medico esperto perchè i risultati siano validi e duraturi.

Cordialmente.