Utente 130XXX
ho 24 anni, e lo scorso novembre ho avuto un incidente in itinere nel quale ho riportato varie lesioni. al momento stiamo per chiudere la pratica inail e mi hanno detto che sicuramente avrò piu di 16 punti d'invalidità permanente. ho guardato le tabelle inail e ho visto che con 15 punti si arriva a € 26.000 circa mente con 16 punti ho una rendita di circa 1100 euro l'anno.
volevo sapere se oltre alla pensione (ridicola) mi liquideranno anche i punti di invalidità? Quindi cosa mi spetta? la pensione o la pensione piu la liquidazione dei punti subito???
e se c'è solo la pensione si può rifiutare il punteggio dell'inail chiedendone uno piu basso (chiaramente presentando una relazione medico legale) in modo da rimanere entro i 15 punti per avere una buona liquidità che in questo momento mi necessità???
[#1] dopo  
Dr. Maria Assunta Pasquarelli
24% attività
4% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente, comunichi quali sono le sue lesioni in modo da poterle rispondere correttamente. Infatti, se ad es. le sue menomazioni corrispondessero ad un danno biologico in misura del 30%, non si potrebbe certo valutarle con una percentuale del 15%!
In attesa, le auguro buona serata
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
nell'incedente ho riscontrato la frattura dell'omero sx e della tibia e perone e malleoli ovviamente tutte scomposte..
i mezzi di sintesi li ho rimossa da circa un mese.
il braccio ancora non ha recuperato comletamente tutti i gradi
per quanto riguarda la caviglia sx ho una lesione dello spe e al massimoo di estyensione arriva a 85 gradi (anche manualmente dai terapisti).
in attesa di risposta vi auguro buona serata
[#3] dopo  
Dr. Maria Assunta Pasquarelli
24% attività
4% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente, la sua valutazione e' certamente superiore al 16%, dipende dalle risultanze strumentali e dell'obiettivita' riscontrata in sede di visita, nonche' dal tipo di lesione dello SPE (la paralisi totale viene valutata al 22%). Ad ogni buon conto, consideri che non si fa una valutazione addizionale nel senso di somma aritmetica.
Per quanto riguarda il suo interesse economico, consideri che la rata mensile dipende da vari elementi.
Infatti, nella costituzione di una rendita, si tiene anche conto di un coefficiente che determina la percentuale di retribuzione da prendere a base per l'indennizzo delle conseguenze della menomazione(art.13, comma 2, lettera b del D.L. 38/2000). In pratica, qualora le menomazioni dovessero consentire solo lo svolgimento di attivita' lavorativa diversa da quella svolta o della categoria di appartenenza, potrebbe esserle attribuito un coefficiente superiore (conseguente aumento della "pensione").
Sia fiducioso. La saluto,sperando nella chiarezza ed utilita' di risposta
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Le conviene attendere la risposta dell'INAIL con il relativo punteggio (danno biologico) e poi decidere se fare o meno ricorso, rivolgendosi ad un medico legale per una perizia di parte.