Utente 181XXX
Vi scrivo per un consiglio per mio marito è da pochi giorni che sostiene di avere un senso di oppressione alla bocca dello stomaco ma gia mi diceva che qualche volta si sentiva leggermente il fiato corto, e una volta di notte ha detto che gli sembrava che gli fosse mancato il respiro, siccome sta avendo anche problemi alla prostata siamo andati più di una volta in ospedale e anche se gli anno ascoltato le spalle e misurato la pressione non hanno riscontrato nessuna anomalia. Vorrei sapere se è il caso di fargli fare una visita piu' approfondita Vi ringrazio
Eleonora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Marilungo
24% attività
0% attualità
8% socialità
APRILIA (LT)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2002
Salve Eleonora. Come mai non ha scritto direttamente tuo marito?
Allora, vediamo come posso esserti di aiuto.
Scrivi dell'oppressione alla bocca dello stomaco, del fiato corto e della mancanza del respiro durante il sonno, presumo.
Mi chiedo, ti chiedo, se in ospedale abbiano effettuato o meno un controllo cardiologico e fatti gli esami degli enzimi con un prelievo di sangue venoso.
Comunque, credo che un controllo da uno specialista cardiologo sia opportuno per verificare se ci siano problemi cardio-vascolari oppure no.
In quanto alla prostata, tuo marito quanti anni ha? Ha mai effettuato controlli specifici?
Ti chiedo, anche, come va con la sua emotività?
Sono qui in attesa di continuare il dialogo, sempre che tuo marito (come si chiama?) ne sia a conoscenza.
Buone cose.
Marco Marilungo.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Giustarini
16% attività
0% attualità
0% socialità
()
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2003
Vedo che già un collega ha risposto al quesito di Eleonora. Vorrei aggiungere: è molto importante che il marito di Eleonora effettui quanto prima un controllo cardiologico, perchè per capire bene i sintomi che presenta (non troppo tipici, sembrerebbe) è necessario che il cardiologo lo veda, lo visiti, ed indirizzi meglio le domande di chiarimento (quando si presenta il dolore, quanto dura, se c'è o meno sudorazione fredda associata, se si irradia in altre sedi ecc.) Dato che ha problemi alla prostata, se questi non sono di natura infettiva, allora sicuramente l'età del marito di Eleonora potrebbe essere tale da far sospettare un'angina pectoris. Ad ogni buon conto, la sensazione di respirare male di notte è un sintomo che DEVE essere indagato, perciò bando agli indugi, ed andate subito da un cardiologo, possibilmente molto esperto per chiarire il quadro clinico: solo così vi potrete tranquillizzare che non c'è nulla di importante (come è probabile) oppure arriverete per tempo a fare le cose giuste!
Auguri di Buon Natale, e fateci sapere che è successo!