Utente 776XXX
Gentilissimi medici,
a causa di un dolore fortissimo alla schiena che mi ha bloccata letteralmente ho fatto sei iniezioni di muscoril e dicloreum, le ho terminate il dodici di questo mese.
A distanza di un po' di tempo tastandomi ho notato dei ''bozzi'' un po' più duri rispetto al tessuto muscolare.
Premetto che non ho avuto dolore i giorni precedenti e che questi noduli o parti dure non sono arrossati nè doloranti, avverto solo un piccolo fastidio nel toccarli.
Mi devo preoccupare?POSSONO ESSERE DELLE INFEZIONI O SOLO MANCATO ASSORBIMENTO DEL LIQUIDO?
A rigor di logica se fossero state infezioni secondo me sarebbero state rosse, calde e un po' più doloranti e si sarebbero generate appena dopo le iniezioni.
Non so cosa pensare!
Sono in condizioni sane e non ho malattie che possano contribuire ad un abbassamento delle difese immunitarie.
SPERO DI AVERE SPIEGAZIONI, SECONDO VOI DEVO PRENDERE ANTIBIOTICI?
SI RIASSORBIRANNO COL TEMPO?
grazie infinite per la vostra competenza e sensibilità con le quali trattate noi pazienti virtuali
cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Pietro Poidomani
20% attività
4% attualità
4% socialità
MARTINENGO (BG)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2009
Ogni puntura intramuscolo introduce dei volumi di liquido tra le fibre muscolari produce una ferita tra le stesse.
Le ferite, tutte le ferite si riparano con un processo infiammatorio (obbligatorio) più o meno evidente che per richiamo di cellule riparatrici nella sede causano un aumento di volume (i nodi appunto)che si riassorbiranno lentamente. Forse la magrezza è stata una concausa. Rimanendo più fredda la parte muscolare dell'inoculo.
[#2] dopo  
Utente 776XXX

Iscritto dal 2008
grazie mille dottore, quindi posso stare tranquilla secondo lei?
è opportuna una visita chirurgica?
Sto ascoltando vari pareri, il mio medico di base (che devo cambiare assolutamente) è stato molto sbrigativo non si è assunto nessuna responsabilità come al solito.
Posso scongiurare il rischio di infezione dunque?
devo prendere antibiotici?
grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Pietro Poidomani
20% attività
4% attualità
4% socialità
MARTINENGO (BG)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2009
Se non compare calore e aumento volumetrico dei nodi, magari con febbre, non esiste nessun problema.
Un consiglio per aiutare la risoluzione dei nodi è l'applicazione di caldo tiepido (borsa di acqua calda).
Lo stesso, magari con una bella passeggiata dopo le iniezioni intramuscolo soprattutto in presenza di un sottile pannicolo adiposo. Importante anche la sede di iniezione: un modo semplice è quello di dividere la natica in 4 con due linee perpendicolari: il centro del quadrante superiore esterno è la sede ideale dell'inoculo, ove esiste il massimo spessore muscolare, più profondo dei farmaci senza possibilità di danneggiare o ledere arteriole, venule o nervi (con possibili formazioni di ematomi o dolori importanti).
[#4] dopo  
Utente 776XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dott. seguirò il suo consiglio.
Per ora oltre al caldo sto prendendo la claritromicina perchè sono un po' preoccupata e magari mi copre da eventuali infezioni.
è un eccesso di zelo o una copertura antibiotica potrebbe aiutarmi?
è possibile che il dicloreum unitamente al muscoril non sia stato ancora tollerato dal mio organismo? a distanza di ben 15 giorni?
Grazie per la sua gentilezza e precisione nelle risposte
[#5] dopo  
Dr. Pietro Poidomani
20% attività
4% attualità
4% socialità
MARTINENGO (BG)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2009
In medicina tutto è possibile: non è una scienza esatta la matematica (quanto vale il p-greco?), immagini la medicina in cui le variabili sono miliardi (basta pensare alle combinazioni possibili dei geni, altro che super-enalotto). E' per questo è fondamentale la fiducia nel rapporto medico-paziente, medico-maestro di medicina, medico-mercato farmaceutico onesto, medico-organizzazione sanitaria limpida ect. ect.
Sono molto pessimista eccetto, forse, per l'unico rapporto necessario a fare buona medicina comunque (anche nelle situazioni più drammatiche): un franco e sincero rapporto tra chi soffre e chi cerca di curare!
Un farmaco inutile può essere dannoso, una buona parola mai! Empatia è il termine giusto... ma in tempi di fretta, competizione e mercato chi ha più tempo per il gusto pieno della vita?
Non si affligga e si goda il buono che ha!
Un caro saluto
[#6] dopo  
Utente 776XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
sono andata a visita chirurgica da un chirurgo molto bravo.
Per ora non è intervenuto ,fortunatamente, con le incisioni perchè secondo lui ancora non sono infette, ma cioò non è detto che non accada.
Le iniezioni, per la mia magrezza sono state fatte un po' superficialmente e non perfettamente intramuscolo e questo ha provocato l'accumulo di questo liquido probabilmente nel mio sottile stato di adipe.
Mi ha dato riconfermato la claritromicina 500mg due volte al giorno per ben 10 giorni.
Ne uscirò debilitata da questa cura antibiotica ma è l'unica speranza di avitare 3 fastidiose medicazioni.
La cosa positiva è che secondo lui sono abbastanza superficiali e che anche un aventuale infeazieone non è preoccupante.
spero davvero di avitare le medicazioni.
grazie saluti