Utente 349XXX
salve, vi ringrazio anticipatamente per il vostro servizio, spero mi possiate aiutare dal momento che sono due mesi che effettuo visite ed esami senza alcuna diagnosi certa. Cerco di riassumere il tutto: a fine luglio ho incominciato ad avvertire un dolore a livello latero-mandibolare e lo stesso giorno della comparsa dei sintomi avevo la temperatura a 37,2. La febbricola è scomparsa i giorni seguenti ma il dolore persisteva, il mio medico, dicendomi che si trattava di gola infiammata(non avevo alcun fastidio alla gola), mi ha prescritto l'antibiotico per 6 giorni che ho puntualmente preso mentre ero in vacaza. Per una settimana non ho più avvertito il dolore ma, al ritorno è ricomparso allo stesso modo, sempre con febbricola. Di nuovo mi è stato consigliato l'antibiotico che ho preso per altri 10 giorni, senza miglioramenti. Nel frattempo ho effettutato analisi del sangue e tampone faringeo. Quest'ultimo non ha rilevato alcuna infezione batterica mentre i risultati degli esami avevano come unico valore alterato la PCR a 20 (max 10). Pensando si trattasse di un dolore associato a linfonodi ho effettuato anche un'ecografia che però non ha riscontrato la presenza di linfonodi patologici. Ho preso sotto indicazione del medico, insieme all'antibiotico, deltacortene per 6 giorni. Dopo 15 giorni dalla terapia ancora nessun miglioramento. A questo punto ho fatto una visita orl dove mi è stata diagnosticata una malocclusione. In quei giorni, fine agosto, sentivo la lingua amara, con delle macchiette rosse sparse e anche patina bianca. L'orl mi ha detto che poteva essere stato l'antibiotico a provocare questo e mi ha prescritto nimesulide dorom per 5 giorni per il dolore. All'inizio di settembre ho avuto per una settimana una febbricola 36,7- 37,1. Il dolore non è mai passato, è trascorso un mese, si alternano giorni in cui è piuttosto forte a giorni in cui non avverto alcun dolore. Ho fatto anche altri esami e i risultati alterati sono: proteine totali 8,1 (max 8,0), IgM 239 (max 230) e ANA presenti titolo 160 pattern spleckled. ASMA,ENA,dsDNA assenti. Da due giorni sono ricomparse le macchiette sulla lingua che sento amara.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
gentile Utente, stante il fatto che da qui si può far poco, penso che rimane da controllare la situazione delle ghiandole salivari nel caso si sia formato qualche piccolo calcolo e tende a fare delle coliche. Le chiedo se il suo ORL ha valutato questa ipotesi.
Per il resto mi sembra che lei NON abbia avuto febbre (36,7-37,1) è assolutamente accettabile. Inoltre i suoi esami di laboratorio non sono affatto alterati, salvo per la PCR che è meritevole di un altro controllo e che è sicuramente indice di un processo infiammatorio in atto (di qualunque genesi). La diminuzione del valore è indice di risoluzione del problema.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr.ssa Margherita Andreina Magazzini
24% attività
16% attualità
12% socialità
LIVORNO (LI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
vorrei aggiungere un'altra ipotesi oltre a quella esposta dal collega. Potrebbe trattarsi di un'infezione virale erpetica o comunque virale il che spiegherebbe perchè l'antibiotico non ha dato alcun beneficio e tantomeno il deltacortene che è un cortisone. Spesso i virus erpetici avendo affinità per nervi e muscoli possono dar luogo a sintomi come i suoi, lo stesso dicasi per altri tipi di virus.
Mi permetto di consigliare i seguenti esami di laboratorio:
per il virus di Epstein Barr ( mononucleosi): IgM e IgG VCA, IgG EA, IgG EBNA
per il Cytomegalovirus: IgM e IgG.
Dissento dal collega, che non ne voglia, sul fatto che si possa fare poco, direi tutt'altro
Resto a disposizione per qualsiasi altra informazione e consulto.
Cordiali saluti