Utente 938XXX
Gentile dottore,
per una gastroscopia mi hanno somministrato midazolam 3 mg ev e lidocaina spray locale. vorrei gentilmente saper se questi due farmaci possono interferire con l'efficacia anticoncezionale della pillola.
grazie infinite della vostra disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
non ci sono interazioni degne di nota
[#2] dopo  
Utente 938XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per la sua risposta.
Dicendole prima di tutto che la mia pillola contiene gestodene ed etinilestradiolo, vorrei una delucidazione riguardo a quanto ho letto su internet:

-"Le benzodiazepine hanno minime interazioni farmacologiche con altri farmaci, sebbene il loro metabolismo ossidativo possa essere inibito dalla cimetidina (farmaco antiulcera), dal disufiram (usato per prevenire l'assunzione di alcool), dall'isoniazide (antitubercolare) e dai CONTRACCETTIVI ORALI."
-"Antagonisti del recettore dell'angiotensina II: ESTROGENI: antagonismo dell'effetto ipotensivo;
PROGESTINICI: rischio di ipercaliemia quando gli antagonisti del recettore dell'angiotensina II sono somministrati con drospirenone (controllare la potassiemia durante il primo ciclo)."


Questo significa che:
1. la funzione contraccettiva della pillola è garantita? 2. il contraccettivo potrebbe creare problemi al midazolam? E se sì, sarebbe così gentile da spiegarmi di che tipo potrebbero essere questi problemi?

La ringrazio ancora moltissimo.
[#3] dopo  
Utente 938XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
mi è stato prescritto Lansoprazolo 30mg da prendere la mattina a digiuno per un mese.
Assumo la pillola (gestodene+etinilestradiolo) la sera prima di andare a dormire. Vorrei sapere: il lansoprazolo può diminuire la protezione anticoncezionale della pillola, interferendo con essa? Devo avere rapporti protetti?
Su internet ho letto cose molto discordanti riguardo all'assunzione di lansoprazolo con estroprogestinici, quindi non so più a cosa e a chi credere.
Vorrei gentilmente un suo parere al riguardo.
Grazie mille e buona serata!
[#4] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
le do una sola risposta per tutti i suoi quesiti...non ci sono problemi per l'efficacia della pillola nella sua situazione
[#5] dopo  
Utente 938XXX

Iscritto dal 2008
grazie infinitamente e buona serata!
[#6] dopo  
Utente 938XXX

Iscritto dal 2008
"Tutti i farmaci PPI sono metabolizzati a una percentuale variabile dal
sistema enzimatico del citocromo P450 (CYP) e quindi potenzialmente possono
interagire con altri farmaci metabolizzati da questi enzimi. È stato
dimostrato che il lansoprazolo è un debole induttore degli isoenzimi CYP1A1,CYP1A2 e CYP3A4, ma nonostante questo sembra avere solo poche interazioni farmacologiche clinicamente rilevanti. Secondo il “Riassunto delle Caratteristiche
del Prodotto”, si dovrebbe porre molta attenzione quando il lansoprazolo è somministrato in concomitanza alla pillola anticoncezionale."

Dunque ciò sopra riportato non deve essere considerato?

Il mio medico curante, il farmacista e Lei sostenete che non ci sono interazioni tra lansoprazolo e la pillola. Nemmeno nel foglietto illustrativo di lansoprazolo è riportata interferenza con gli estroprogestinici Quindi mi fido di voi!
Grazie ancora.
[#7] dopo  
Utente 938XXX

Iscritto dal 2008
Potrebbe spiegarmi gentilmente che cosa significa questo:
"Il lansoprazolo puo' aumentare le concentrazioni plasmatiche dei farmaci che sono metabolizzati dal CYP3A4. Si raccomanda cautela quando si associano lansoprazolo con farmaci che vengono metabolizzati da questo enzima e hanno una ristretta finestra terapeutica".
Grazie.
[#8] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
per rispondere alla sua osservazione sui PPI deve ternere presente che fra i PPI ogni molecola è diversa dall'altra con un proprio destino metabolico diverso da molecola a molecola, fra questi il lansoprazolo è fra quelli "più sicuri" infatti in merito all'interazione con contraccettivi come lei ha notato non se ne fa menzione sia sul bugiardino che sul RCP;il fatto che molecole siano metabolizzate da uno stesso CYP( sono enzimi deputati alla trasformazione della molecola con successiva eliminazione) le molecole con uno stretto margine terapeutico potrebbero variare le concentrazioni a dosi sia elevate e quindi tossiche oppure a concentrazioni basse e quindi non terapeutiche con serie ripercussioni sull'efficacia della terapia specifica
[#9] dopo  
Utente 938XXX

Iscritto dal 2008
Quindi nel caso specifico del lansoprazolo, dato che aumenta le concentrazioni delle molecole metabolizzate dal CYP3A4, potrebbe rendere tossiche le molecole con uno stretto margine terapeutico, metabolizzate da questo medesimo enzima.
le molecole con stretto margine terapeutico sono quelle con bassi principi attivi?
Grazie mille ancora della sua professionalità e della sua cortesia nel rispondere a queste domande di carattere molto specifico.
[#10] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
le molecole con stretto margine terapeutico sono quelle molecole le cui azioni terapeutiche agiscono entro concentrazioni nel sangue il cui intervallo è molto stretto ovvero appena sopra queste concentrazioni abbiamo sintomi di tossicità e al di sotto di queste concentrazioni abbiamo non effetto terapeutico;il lansopraolo tende a diminuire le concentrazioni di alcune molecole come per esempio la teofillina utilizzata nell'asma abbassandone le concentrazioni e quindi diminuendone l'effetto potendo così riacutizzare i sintomi asmatici
[#11] dopo  
Utente 938XXX

Iscritto dal 2008
Grazie!
Giusto per informazione, i contraccettivi orali fanno parte dei medicinali con stretto margine terapeutico?
Mi sembra di aver capito che tra questi medicinali fanno parte: anticonvulsionanti, digitalici, teofillinici,quinidinici,anticoagulanti orali.
Con questi farmaci bisogna fare attenzione se si associa un medicinale che viene metabolizzato dal medesimo enzima per possibile tossicità o diminuzione dell'efficacia terapeutica.
grazie infinite ancora, ora ho capito!
[#12] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
ha capito perfettamente!I contraccettivi hanno un buon margine terapeutico
[#13] dopo  
Utente 938XXX

Iscritto dal 2008
gentile dottore,
approfitto ancora della sua disponibilità e cortesia per chiederle un parere.
Sono molto frequenti su questo sito consulti riguardanti la conservazione della pillola con il caldo e l'umidità che mi fanno sorgere dubbi (anche se credo non ci sia bisogno di crearseli).
Ho lavato due paia di scarpe che ho poi messo ad asciugare in camera da letto. Nel cassetto del pigiama in camera conservo i blister della pillola nella loro scatolina di cartone (quello in uso e 3 di scorta, dato che sono appena andata a ritirarli in farmacia). A questo punto mi chiedo: l'umidità che si può essere creata nel locale, rimasto chiuso per 4 giorni (essendo andata via) può aver rovinato le pillole?
Grazie mille e buona giornata.
[#14] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Non esageriamo!Non si tratta di queste variazioni microclimatiche che possono alterare la stabilità dei farmaci
[#15] dopo  
Utente 938XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
mi è stato prescritto valpinax (ottatropina metilbromuro, diazepam) da assumere la sera.
Io alle 21.30 assumo già la pillola Kipling.
Il Valpinax va a ridurre l'effetto contraccettivo della pillola contraccettiva?
Se si, occorre prendere precauzioni di altro tipo?
Se assumo Kipling alle 21.30 e valpinax alle 23.00 può andare bene?
So che ci sono effetti tra diazepam e contraccettivi orali, ma non so in che modo:può spiegarmelo?
Grazie.
[#16] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
non ci sono interazioni degne di nota
[#17] dopo  
Utente 938XXX

Iscritto dal 2008
Grazie! però le chiedo gentilmente un chiarimento.
il mio medico sostiene che i contraccettivi orali possono agire come induttori o competitori del metabolismo delle benzodiazepine(diazepam) e che in questi casi bisognerebbe monitorare il dosaggio delle stesse benzodiazepine:questo per lui comporta una piccola riduzione dell'effetto contraccettivo.

Il mio medico ha ragione in questa scarsa diminuzione dell'efficacia dell'effetto contraccettivo e quind nella necessità di prendere ulteriori precauzioni (preservativo)?

Sono un pò confusa per le opinioni discordanti.

Rammento inoltre che prenderò valpinax una volta al giorno, prima di coricarmi, per massimo 5 giorni.

Grazie mille!
[#18] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
le ripeto nel suo caso non ci sono interAZIONI CLINICAMENTE SIGNIFICATIVE