Utente 130XXX
Gentile Dottore,
sono una ragazza di 26 anni ed ho sempre praticato sport a livello agonistico (pallavolo). soffro da qualche anno di fastidiosissime extrasistoli che mi hanno costretto più volte a fare delle visite cardiologiche approfondite per poter ottenere il certificato medico sportivo. anche quest'anno, mi sono presentata dal mio medico societario e mi ha riscontrato nuovamente extrasistoli nella fase di recupero finale. cosicché ho fatto l'ECG sotto sforzo, L'holter cardiaco e l'eco cuore. qui di seguito i risultati personalmente scorcentanti (premetto che sto vivendo un periodo di ansia e agitazione per motivi personali e di lavoro e studio;ho avuto una vita irregolare per 3 anni perché ho lavorato in un pub quasi tutte le sere e sono inoltre una ragazza molto emotiva).
ECG SOTTO SFORZO:
Test interrotto a 150 watt per fatica muscolare. no angor, presenza di base di sporadici bev che scompaiono durante il test per ripresentarsi nel recupero a tratti quadrigemini e bigemini. la extrasistolia scompare con la manovra di valsalva. test submax negativo per ischemia.
ECO COLOR DOPPLER
ventricolo sinistro di normali dimensioni e spessori parietali, buona cinesi globale senza deficit evidenti della cinesi segmentale. valvola aortica tricuspide con normale escursione delle semilunari. atrio sinistro di normali dimensioni. valvola mitralica con lembi ridontanti e lieve prolasso del Lam. sezioni destre nei limiti della norma. assenza di versamento pericardico. minima insufficienza mitralixa e tricuspidale. si consiglia profilassi antibiotica in occasione di manovre invasive.
HOLTER CARDIACO
battiti totali registrati in 22:53: 79943
bev totali: 749
besv totali: 79
fc media: 58
fc massima: 117
fc minima: 36
pause: 0
sdnn: 249 ms.
pnn50: 48.34%
rmssd: 104 ms
ritmo costantemente sinusale con frequenza cardiaca media di 58 bpm. rari battiti ectopici sopraventricolari isolati, alcuni battiti ectopici ventricolari monomorfi isolati, assenza di pause patologiche dell'attività elettrica, anomalie della ripolarizzazione ventricolare che non si modificano significativamente durante la registrazione. indici di funzione nervosa autonoma nei limiti della norma.

detto ciò, e visto che il numero delle extrasistoli rispetto agli altri holter degli anni passati è notevolmente aumentato (l'ultimo riscontrava 168 bev), mi devo preoccupare?? posso praticare sport? Dovrei andare in settimana dal mio medico sportivo per fargli vedere i referti medici ma vorrei avere un Suo parere preventivo.
La ringrazione anticipatamente per la Sua disponibilità e rimango in attesa di un Suo gentile riscontro.
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in base ai referti riportati, la sua situazione clinica non è affatto preoccupante sotto il profilo clinico nè tantomeno è limitante circa la sua attività sportiva. Il test da sforzo e l'esame Holter hanno sì rilevato una extrasistolia, ma essa è chiaramente benigna, riguardo invece al lieve prolasso mitralico, attualmente non viene più considerato fattore favorente una endocardite infettiva, per cui non vi è più incazione ad una profilassi antibiotica in caso di manovre odontoiatriche.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dott. Martino,
La ringrazio infinitamente per la Sua tempestiva risposta e per avermi tranquillizzato.
Grazie di "cuore"....
Cordiali Saluti.