Utente 101XXX
Buongiorno,

sono a chiedere un consulto in quanto nell'ultimo anno l'andamento della mia PA, vista anche l'età non avanzata, mi preoccupa.
10 mesi fà ho vissuto un periodo prolungato - ora terminato - di forte stress emotivo che mi causava tachicardia (ora scomparsa).
Ho sempre avuto la pressione normale, ma sono molto soggetta a reazioni psico somatiche. Mi sono sottoposta ad una visita cardiologica ed a un ECG: il cardiologo ha detto che era tutto ok.

Poco dopo la visita sopracitata, la mia PA si è alzata arrivando a sera anche a 140/100 e la mattina a 130/90.
Il mio medico di famiglia mi ha consigliato di prendere magnesio e delle compresse di scutellaria ritenendo fosse solo un problema di stress visto che gli esami amatochimici erano a posto come anche quelli della tiroide.

Passando il periodo di stress acuto anche la PA si è abbassata, ma capita spesso che al ritorno dal lavoro la mia pressione sia 120/90, mentre nel week-end torna a volte ad essere 115/85.

Ad agosto ho passato l'intero mese in ferie nuotando molto in relax e la mia PA era sempre 110/80 al max, quando ho ripreso il lavoro a settembre la PA si è alzata di nuovo.
Questo mi ha fatto pensare che sia davvero un fattore stress più che un fattore fisico.
Cosa ne pensate? Devo fare ulteriori accertamenti?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Ritengo anch'io, dalla descrizione da lei fatta, che lo stress abbia un ruolo fondamentale sulla sua iopertensione e pertanto alleviando lo stress credo che la pressione possa migliorare anhe senza farmaci ipotensivi.
A disposizione per ulteriori consulti