Utente 131XXX
buongiorno, il mio primo intervento a 12 anni (fimosi) il secondo intervento a 22 anni ( pene ricurvo in avanti) in questo periodo sono rinato, andava tutto bene fino all'insorgere di alcuni taglietti sotto il glande , (parte interna del pene)e quindi tanta difficoltà nei rapporti.
consultato un altro chirugo mi ha diagnosticato (anello stenotico)dovuto al secondo intervento: questo perchè non si deve mai fare un taglio circolare ma in sbiego ; detto dal chirurgo! . quindi terzo intervento A 27 anni( tolto anello stenotico e fatto un rabbocco ). non mi sembrava vero , ho passato qualche mese felice , ma purtroppo i taglietti sono ritornati : la pelle in erezione è ancora insufficente ed è per questo che si affina e si lacera con i soliti fastidi che ne derivano. Sono ritornato dal chirurgo che mi ha consigliato delle infiltrazioni del mio grasso che dovrebbe rigenerare del tessuto .
questa cosa non mi convince perchè penso che il pene prenderà spessore e la pelle esternamente sarà sempre la solita, anzi sarà ancora più in tensione .
vi chiedo di aiutarmi , con i vostri consigli ,perchè io possa ritornare nella normalità, VI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
francamente ho qualche dubbio anche io sulla infiltrazione di grasso, in ogni caso provi a sentire qualcun altro. Magari mi sbaglio.
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
io parlo di grasso perchè e ricco di cellule staminali.
poi il procedimento io non lo conosco .
comunque la ringrazio per avermi scritto.
mi piacerebbe sapere se per lei ci fosse qualche soluzione , vi ringrazio ancora.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

se si formano dei "taglietti" viciono alla cicatrice bisognerebbe vedere se e come sta la cute suturata.
Non riesco a capire come la infiltrazione di grasso possa modificare lo stato di trofismo della cute.Sono vecchio, ma questa non la avevo mai sentita!
si informi meglio
cari saluti

[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
L' utilizzo delle staminale dal tessuto adipo prevede la messa in coltura del tessuto stesso e possibilità di estrarle sono estremamente basse, migliori risultai si sono attenuto usando parti di polmene (pleura) o del cuore (pericardio).
Ma non mi pare il caso. Ergo senta una altra campana alla sveltina.
[#5] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.grazie