Utente 131XXX
Salva a tutti,
ho 31 anni e una decina di giorni fa ho notato al tatto che sul testicolo sinistro, all'interno della sacca scrotale, la presenza di una piccola escrescenza della quale non mi ero mai accorto prima. Alquanto allarmato ho chiesto consiglio al mio medico di base che mi ha tranquillizzato dicendo che si trattava di un semplice accumulo spermatico e che si sarebbe riassorbito senza problemi anche grazie ad una normale attività sessuale. Un altro consiglio che mi ha dato è stato di passare dagli slip ai boxer, per lasciare maggiore "libertà" ai testicoli nel corso della giornata.
Passati dieci giorni, però, nonostante abbia seguito i suoi consigli la situazione è peggiorata: non solo l'escrescenza non si è riassorbita, ma da qualche giorno noto un dolore cronico, non forte ma comunque fastidioso, al testicolo sinistro.
Di cosa potrebbe trattarsi? E, soprattutto, si tratta di una patologia grave?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che una visita andrologica sia a questo punto ineludibile,considerando la impossibilita' di verificare dal vivo quanto ci esprime nel post.Nel frattempo,potrebbe eseguire un ecocolordoppler scrotale.Cordialita'.