Utente 276XXX
Ho 32 anni sono sposato ed ho regolari rapporti con mia moglie, da diverso tempo, sulla pelle che ricopre il glande, esternamente, mi si formano delle "crosticine" che provocano prurito e sono fastidiose, inoltre nel momento dell'erezione, si aprono delle lacerazioni abbastanza dolorose.

Tali "crosticine" si formano anche su altre parti del pene.

Siccome, come ho rapporti regolari, anche regolarmente mi masturbo, non vorrei che sia dovuto a eccessivo "sfregamento", anche perchè ho notato che se per un certo periodo di tempo non ho erezioni, allora il fatto diminuisce, ma appena ne ho allora si riacutizza.

Ho notato anche che quando faccio il bagno, la cosa migliora, ma dopo poco ritorna come se fosse "secchezza" della pelle.

Chiedo spiegazioni a Voi medici e consigli su cosa fare

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve io consiglio sicuramente un tampone sulla zona arrossata e poi dei lavaggi almeno tre volte al giorno con saponi specifici oltre che una visita
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore 27600,

concordo con quanto consigliato dal dottor Quarto; per ora attenta igiene locale e visita dal dermatologo o dal medico di famiglia
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sicuramente le consiglierei una visita del curante che saprà indicare il trattamento idoneo in base all'obiettività che riscontrerà durante la visita, difficiel per noi via email
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo che a Lei necessiti una visita Specialistica dermatologica. Inutile tentare rimedi terapeutici non suffragati da una corretta diagnosi. Il problema perdura già da troppo tempo, non ne perda ancora.
Mi faccia sapere il risultato della visita.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO