Utente 837XXX
Buonasera,ho 40 anni e soffro di ipertrofia prostatica benigna congenita,quindi
dalla nascita. Nel 2006 sono stato sottoposto a TUIP con conseguente perdita di gran parte della ejaculazione.
Pochi giorni fà,abbiamo scoperto io e mia moglie che aspettiamo un bimbo,il terzo.
La mia paura e quindi il mio dubbio è il seguente: lo stato cioè la salute degli spermatozoi (che se non erro dipendono dalla salute della prostata)possono influenzare o causare problemi allo sviluppo del bambino, cioè che nasca non sano? Spero di essere stato chiaro.Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

non ci sono segnalazioni significative in lettaratura su tali problematiche e non dovrebbero esserci problemi in questo senso.

E' più importante in questi casi monitorizzare invece la gravidanza in relazione soprattutto all'età di sua moglie, visto che lei ha 40 anni.

Un cordiale saluto