Utente 130XXX
Salve, sono un ragazzo di 24 anni e vi scrivo perchè da un paio di settimane accuso dolore alla base del pene mentre è in erezione.
Il dolore non è costante, si presenta solo se lo stringo, se lo premo alla base appunto, proprio dove inizia lo scroto.
Oppure se viene compresso, ad esempio mentre faccio sesso con la mia ragazza e lei sta sopra, all'inizio del rapporto, se lei non è ancora molto lubrificata e io non scivolo adeguatamente, sento dolore. La prima volta che mi sono accorto di questo problemino infatti è stato all'inizio di un rapporto sessuale.
Poi, durante l'atto, tutto bene. Nessun problema, così come durante l'eiaculazione. Non avverto nessun fastidio ad eiaculare o ad urinare, come non ne avverto mentre il pene è giù, durante la giornata.
Inoltre faccio sport (calcio) e anche durante questa pratica sto bene.

Insomma, il fastidio si presenta solo in quei precisi casi. Ho verifica anche masturbandomi, in erezione ho provato a stringere con le dita la base e sento la solita fitta mista a calore lungo tutto il pene, fino al glande.

Vorrei sapere cosa ne pensate, prima di farmi vedere dal mio dottore di fiducia e/o eventualmente da un Andrologo.

Grazie per l'attenzione. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che una spinta coitale "fuori sede" mentre era in posizione supina,abbia provocato un piccolo trauma alla base peniena che,qualora si procrastinasse in futuro,necessiterebbe di un controllo andrologico corredato da un ecocolordoppler penieno.Ne approfitti anche per eseguire uno spermiogramma (che qualsiesi uomo a 20 anni dovrebbe fare),che,ovviamente non ha un rapporto con il sintoma riferito.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la celerità della sua risposta.
Quindi, da quel che mi dice, dovrebbe essere un piccolo trauma che dovrebbe passare col tempo, ovviamente facendo attenzione in certi momenti e/o movimenti e posizioni... giusto?
La visita me la consiglia comunque o solo nel caso il fastidio persista o addirittura (speriamo di no) peggiori?

Scusi la titubanza. Non è sfiducia, cerco solo di voler capire bene.

Grazie ancora. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...approfitti per fare una "normale" visita andrologica. Cordialità.