Utente 276XXX
Buongiorno,
Ho 55 anni, nel 2003 a seguito di forti dolori ai testicoli più frequente quando mi astenevo per più di una settimana dai rapporti sessuali o da eccitazioni repentine; l’Urologo mi ha consigliato di operarmi al varicocele al testicolo sinistro.
Da allora la mia vita sessuale è cambia moltissimo, non ho più un’erezione turgida; salvo se manipolata(qualcosa in più). Mi capita spesso se il pene non è manipolato, ho dei cali di turgidità e casi di eiaculazione precoce con il pene in semi erezione.

Cosa posso fare, cosa mi consigliate di fare?

Grazie moltissimo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

ritengo che sia indicata una valutazione andrologica globale del suo caso, nel cui contesto valutare anche l'eventuale presenza di iperestesia funicolare/testicolare sinistra successiva ad intervento di varicocele, che talvolta puo, almeno in parte spiegare la sintomatologia che ci descrive.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#2] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dottore, ma di questo problema si può guarire?

buonagirnata.

[#3] dopo  
Dr. Pietro Salacone
24% attività
4% attualità
12% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gentile lettore,

concordo pienamente con il Collega Pescatori e Le consiglio una consulenza andrologica anche per indagare altre cause di disfunzione erettile non specificatamente legate all'intervento di varicocelectomia. Infine le assicuro che ad oggi sono molteplici le possibilità di guarigione sia mediche che chirurgiche inerenti a questa patologia.

Cari saluti

Pietro Salacone
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
non credo che il problema erettile sia successivo all'intervento di varicocele credo come i colleghi necessaria una valutazione andrologica per inquadrare meglio il problema in vista di un trattamento medico mirato
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
davvero "fantasiosa", almeno a quello che leggo, la motivazione per cui Lei è stato sottoposto ad intervento di correzione del varicocele.
A parte questo dato, che mi lascia molto perplesso, non vedo correlazioni valide fra intervento chirurgico di varicocelectomia e disfunzione erettile. Posso sapere che tipo di procedura chirurgica Le è stata praticata?
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
anch'io non vedo nessuna correlazione tra dolore testicolare da "astinenza sessuale" e necessità di un intervento di varicocelectomia. E' stata fatta una valutazione del liquido seminale pre-intervento? Detto questo non vedo neppure correlazione tra l'eventuale intervento di varicocele e il disturbo sessuale attualmente da lei lamentato che deve essere invece valutato direttamente da un esperto andrologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#7] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Professore Giovanni Martino,
come da richiesta, le invio quanto riportato sul foglio di rilascio dell’ospedale in cui sono stato operato:

RICOVERO: varicocele sinistro sintomatico

SOTTOPOSTO AD INTERVENTO: legatura e sezione delle vene spermatiche sinistra per via sub. inguinale.


Grazie per il consulto,
Distinti saluti.
[#8] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dottore Giovanni Beretta,
alla domanda, rispondo che non stato sottoposta ad una valutazione del liquido seminale pre-intervento.

Grazie,
distinti saluti.