Utente 131XXX
E' caduto un incisivo centrale e il dentista al quale mi sono rivolto mi ha proposto di impiantarmi una protesi in resina ancorata sui tre incisivi laterali (uno a dx e due a sn). Avevo chiesto se il lavoro che mi proponeva era valido non solo sotto il profilo tecnico ma anche sotto il profilo estetico ho inoltre chiesto quale era il motivo perchè avesse scelto la resina e non la porcellana visto che non c'erano problemi di costi. Mi ha detto che il costo era sicuramente più alto ma secondo lui i tre incisivi non davano la sicurezza di stabilità necessaria per resistere nel tempo, considerando che ho 74 anni e in passato ho sofferto di parodontite e sono stato un grande fumatore e bevitore di caffè. Ora il lavoro che è stato realizzato è risultato inaccettabile sotto il profilo estetico e mi ritrovo in bocca un muretto di color bianco ( diversi dai miei denti)senza la forma dei denti naturali che alla base risultano non adenti alla gengiva e due di essi sono alla base slabbrate e sbeccati.Ho chiesto spiegazioni del motivo perchè aveva deciso di fare i denti di un colore così bianco e quindi diversi dai miei: mi è stato risposto perchè nel tempo la resina si scurisce, e quindi se avesse fatto la protesi del colore dei miei denti nel tempo sarebbe diventata nera: Ho replicato come mai non mi avesse informato di scegliere quel colore visto che esiste il consenso informato? La risposta è stata " lo specialista sono io e quindi toccava a me decidere cosa era meglio per la riuscita del lavoro e qualora rimanevo del parere che il lavoro non era di mio gradimento avrebbe potuto sostituire l'attuale protesi con una di porcellana da impiantare da canino a canino con un aggravio di spese per circa € 3.000. Ma ora sono restio ad affidarmi nuovamente all'attuale dentista! Che devo fare? rifare la protesi presso altro dentista in resina o in porcellana? Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Vista la situazione che descrive le consiglierei di rivolgersi ad un altro dentista, prima per la valutazione parodontale ( piorrea) dei denti pilastro e poi se e' opportuno dal punto di vista della distribuzione del carico per la sostituzione del ponte in resina , che considereri ora come provvisorio, con un ponte in porcellana di adeguato colore e forma.
Le motivazioni addotte dal collega in merito al colore mi sembrano pretestuose dato che acnhe se in resina il colore puo' essere adattato a quello dei denti circostanti-
[#2] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
mi spiace per lei ma il suo curante si è comportato in modo non adeguato nei suoi confronti sia prima non informandola correttamente di quello che voleva fare e del risultato che avrebbe ottenuto poi rispondendole in modo poco corretto giustificando una scelta sbagliata se corrisponde a quanto da lei descritto. il mino che può pretendere è un ponte nuovo dello stesso materiale ma che corrisponda per forma e colore ai suoi denti e questo lo può esigere, poi per la porcellana se la vuole meglio rivolgersi ad altro professionista in grado di rispondere alle sue esigenze e d in grado di valutare la salute del suo apparato masticatorio
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Cambi dentista.
Le giustificazioni addotte sono ridicole.
Tanto ridicole che la parcella pagata finora avrebbe delle motivazioni per essere contestata.