Utente 275XXX
Salve,
Ho fatto di recente un eco color doppler e mi hanno riscontrato, oltre ad un varicocele di III grado a sinistra, una formazione ovulare anacongena di 5 mm presente in testa all'epididimo di desrta di non univoca interpretazione (funicolocele? raccolta incistata?)
Secondo voi cos'è mai sta cosa?
ho anche una cisti di 1,7 mm. al testicolo di sinistra.entrambe come si curano?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
visto il quadro ecografico , diventa importante ,a questo punto, un a valutazione clinica andrologica diretta.
Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
bisognerebbe visitarla per dire qualcosa di più
potrebbe trattarsi di una semplice cisti ma meglio accertarlo di persona
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Concordo con i colleghi.

Edoardo Pescatori
[#4] dopo  
Dr. Alessandro Valdiserri
24% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
Gentile Utente,
concordo con i colleghi.
Sarebbe opportuna una valutazione andrologica.
Dott. Alessandro valdiserri
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
il "funicolocele" è una entità patologica diversa dalla "cisti dell'epididimo". C'è una certa confusione nel referto dell'esame strumentale cui Lei fa riferimento. Questo dato, di per sè, sarebbe già sufficiente per indirizzarLa ad un consulto Specialistico. Ne discuta con il Suo Medico di famiglia. Per quanto riguarda il da farsi futuro, tutto dipende dall'anamnesi e dalla diagnosi cui si perverrà. Mi faccia sapere.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2007
Salve,
per quanto riguarda la formazione ovulare, l'urologo ha detto che si tratta di una cisti e che è da tenere solo sotto controllo in caso aumenti di volume, la stessa cosa per qualla piu piccola nel testicolo sx. Allo stesso tempo l'urologo mi ha consigliato e prescritto l'intervento che dovro fare domani 25 maggio.
Mi ha pescritto infine l'esame dello sperma per poi vedere le variazioni dopo l'intervento..
Un mese fa mi sono sottoposto all'esame completo dello sperma ed è risultato tutto nella norma, anzi forse anche di piu!

Ora gentilmente Vi chiedo, avendo un varicocele di III grado ma non accusando alcun fastidio al testicolo sx (tranne a volte al dx per la presenza di qeulla cisti)ed avendo la fertilià in buono stato questo intervento è necessario?
IL medico curante mi ha risposto che è cosigliabile ascoltare l'urologo.
Cioè se non lo faccio che conseguenze posso avere?
In poche parole il gioco vale la candela?

certamente è colpa mia per il ritartdo...MA gentilmente riuscite a rispondermi entro stasera???? Domani mi devo ricoverare.

P.S: 1-quale metodo chirurgico cosigliate?
2-come viene fatta la legatura della vena? si fa il nodo vero e proprio?
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
discutere su "come si fanno i nodi" quando si procede alla legatura di una formazione venosa, a mio modo di vedere, esula dai fini del nostro Forum.
Invece è molto intelligente e pertinente la Sua domanda che poi lascia trapelare un quesito importante.
Di fronte ad un varicocele di III grado, asintomatico e senza alterazioni dei parametri seminali è indicato o meno la procedura di correzione chirurgica o non? Se vuoLe il mio parere, la risposta è NO.
Lei dovrebbe solo controllare periodicamente lo spermiogramma, diciamo una volta ogni 6 mesi, e monitorizzare clinicamente il varicocele. Ovvio che andrebbero evitati comportamenti e stili di vita che possano comportare un aggravio delle flebectasie del plesso pampiniforme (e non solo!), del reflusso ed in definitiva del ristagno ematico.
Affettuosi auguri e cordialissimi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,
anch'io concordo con le valutazioni del collega Martino e le sconsiglio , se il suo quadro clinico è quello da lei delineato, una correzione chirurgica in questo momento del suo varicocele.
Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.