Utente 183XXX
Sono un pò proccupato vi spiego il perchè,ho 41 anni e sono 2 anni che con mia moglie stiamo provando ad avere un figlio e dopo una serie di controlli ho effettuato uno spermiogramma con risultato proccupante(secondola ginecologa di mia moglie) concentr.ne nemospermica 8.100.000 e rettilinea veloce 0% mi consiglia un urologo con possibilità di varicocele o prostatite,premetto che non ho e mai avuto dolori nei tx solo 13 anni fà circa ho avuto una forte pallonata nei tx con conseguenza di un forte dolore,appena ho urinato e fuoriscito del sangue con urina,dopo una visita in ospedale sono guarito in seguito di pasticche antinfiammatorie (orinavo blu).le mie domande sono: quante possibilità ho di avere il varicocele si puo curare la astenozoosperimia con dei farmaci? e di avere figli?
vi ringrazio per le eventuali risposte
ciao

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gianfranco Savoca
24% attività
0% attualità
8% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2003
Caro utente,
innanzitutto è sempre meglio eseguire più di uno spermiogramma in quanto gli esami di questo tipo sono altamente variabili. Certo è che, soprattutto dal punto di vista della motilità il dato è piuttosto significativo. Per quanto riguarda il varicocele, questa patologia è sicuramente una causa di astenozoospermia anche se non sempre un varicocele comporta problemi di fertilità. Quindi sicuramente bisognerà verificare la eventuale presenza di varicocele ma anche verificare lo stato dei testicoli (volume, consistenza). Successivamente si potrà affrontare il problema terapeutico. Nel nostro sito www.microchirurgiandrologica.com potrà trovare notizie dettagliate su varicocele e infertilità. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Giampiero Pepe
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2001
Gentile Signore,
se il dato relativo al suo liquido seminale venisse confermato, in effetti ci troveremmo di fronte ad una importante oligoastenospermia. In tal caso, bisognerebbe effettuare un accurato esame obiettivo (visita) e prescrivere una serie di accertamenti specifici. In certi casi è possibile individuare una terapia farmacologica. Inoltre, il deficit seminale acquisisce maggiore rilevanza nella coppia (ai fini riproduttivi) qualora associato a problematiche femminili.
Il mio consiglio è di ripetere l'esame in un Centro specializzato prenotando anche un consulto di coppia al fine di individuare la causa del mancato successo riproduttivo. Auguri.
Cordiali saluti.

Dott. Giampiero Pepe
Direttore Clinico Centri M.A.H.RE. - Roma
Unità Operative di Fisiopatologia della Riproduzione e Tecniche di Riproduzione Assistita.
INFOline 333 800 2002