Utente 131XXX
Nel 2006 ho avuto il mio primo figlio con parto cesareo causa insofferenza fetale, al momento di farmi l'anestesia spinale ho sentito molto male, come se mi piantassero un chiodo nella schiena, e dato che in modo involontario mi sono mossa l'anestesista ha dovuto ripetermi la puntura per altre due volte.
In seguito l'anestesia ha funzionato abbastanza bene tranne per il fatto che sentivo molto male alla parte alta dell'addome (tanto che ho sentito l'anestesista dire che l'avevo presa bassa).Ora sono alla mia II° gravidanza e dovro sottopormi nuovamente a cesareo, io ho molta paura di rifare la spinale. E' normale il male che ho sentito? Forse è meglio che mi sottoponga ad una anestesia generale? grazie per le gentili risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, quella di eseguire una Anestesia spinale in un taglio cesareo è una prassi consolidata che offre indubbi vantaggi, vantaggi che però lei non ha avuto modo di apprezzare, per una serie di problematiche, e me ne dispiace. Il discorso del dolore è soggettivo e molto legato a situazioni di nervosismo e di paura. Una Anestesia generale, se non ci sono contrindicazioni di altra natura, si può fare, ma bisognia tener presente altri fattori: in linea teorica non fa bene per esempio al bambino( i farmaci passano la placenta), anche se la cosa può essere irrilevante con un operatore rapido; la gestante poi, per sua natura, può presentare delle difficoltà tecniche nella esecuzione di alcune manovre sia nella anestesia generale che anche nella spinale( cosa che è probabilmente successa a lei nel 2006). Parli serenamente con il suo anestesista e gli faccia presente i suoi timori, la aiuterà a prendere una decisione per il meglio. Spero di essere stata esauriente, un saluto.