Utente 131XXX
Gentili dottori, sono un uomo di 30 anni e da poco ho scoperto di essere azospermico. Essendo nato settimino, alla nascita ho sofferto del testicolo destro "ad scensore" per questo sono stato operato al'età di tre anni, dato che il testicolo continuava salire e scendere anche se solo per pochi minuti. Dopo l'intervento, sembra ben riuscito, all'età di 13 anni il testicolo dx (operato all'epoca) si è atrofizzato senza una causa. Oggi dopo una visita urologica mi è stato riferito dal medico che il residuo atrofico è in sede e il testicolo sx sembra di dimensioni normali, l'urologo ha prescritto i marcatori tumorali e lo spermiogramma, l'esito è stato il seguente: beta Hcg plasmatico 0; Afa 1 fetoproteina 1,2; testosterone 2,7 (quidi i marcatori sembrano nella norma). Spermiogramma : azospermia; volume 2,5; ph 7.7; leucociti 1; conclusioni sterile(questo in sintesi l'esito tutto il resto è assente). Vorrei porvi alcuni quesiti: perchè il testicolo apparentemente normale non produce spermatozoi? Potrebbe essere il tutto una conseguenza della precedente operazione che mi ha comportato la perdita di un testicolo? Adesso stò cercando un centro pubblico a milano dove fare una visita andrologica e una eventuale ecografia. potreste indicarmi il nome di un bravo andrologo che mi possa successivamente (alla visita anche privata) seguire pubblicamente in un centro? mi sono da poco trasferito nel nordo italia perciò non ho nessuno che possa seguirmi. grazie per le risposte e per la vostra attenzione.
P.S: sono sposato da 4 mesi e quindi se fosse possibile desiderei risolvere in qualsisi modo il mio problema di infertilità e avere un figlio (mia moglie ha 31 anni).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,si rivolga al medico di famiglia per farsi consigliare una visita presso un esperto andrologo con competenze specifiche nel campo della fisiopatologia della riproduzione.Provvederà ad eseguire tutte le indagini,genetiche,ormonali,ecografiche e quant'altro riterrà opportuno eseguire dopo la visita.Mantenga la calma e ci informi sugli sviluppi.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
alll' Ospedale di como troverà ottimi colleghgi. Comunque abbia cura di controllare che la lettura dello spermiogramma sia stata eseguita dopo centrifugazione. E' presto attualmente per fare ipotesi circa la causa del suo disturbo: ci si fanno congressi che durano giorni.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori, qualche
giorno fa ho fatto la visita andrologica, vi trascrivo l'esito:
Azoospermia in monorchide sinistro "funzionale" (esito di criptorchidismo bilaterale plurioperato).
E.O. : Abbozzo di testicolo dx palpabile alla radice dello scroto.
Testicolo sinistro in sede (8-10ml). Epididimo e deferenti non ben distinguibili per "impostamento" post chirurgico del funicolo.
ER: prostata regolare.
Il medico ha prescritto: secondo spermiogramma, Cariotipo-cftr-azf, esami ormanali (prolattina, fsh..) e per ultimi ecodopler testicolare e ecografia trsnsrettale che il dottore farà personalmente.
L'andrologo ha definito il mio testicolo di dimensioni normali e ciò mi ha sollevato non escludendo quindi anche l'ipotesi ostruttiva. Le mie domande sono: gli inteventi di orchidopessi (finalizzati a portare giù i testicoli in più fasi) possono aver provocato eventuali ostruzioni o dannneggiamenti delle vie seminali? In questo caso l'fsh dovrebbe essere basso? In ogni caso le dimensioni del testicolo possono far ben sperare anche nel caso in cui non ci siano ostruzioni? Vi ringrazio per l'attenzione e la disponibilità dimostrata.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...l'orchidopessi puo' dar luogo a delle ostruzioni delle vie seminali,ancorche' improbabili e rare.Comunque,e' piu' corretto rispondere alle Sue domande quando ci aggiornera' sui risultati delle indagini richieste dall'andrologo di riferimento.Cordialita'.
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
è in atto da parte del collega uina diagnostica differemnziale fra ostruzione e non ostruzione. Rara in questi casi l' ostruzione. In ogni caso attendiamo esito di esami.
[#7] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori, vi riporto i risultati dei miei esami ormonali:
FSH 17.3 IU/L (O.7-11.7);
LH 5.2 IU/L (<4.1);
Prolattina 11.4 nanog./m (1.6-18.7);
17 Beta estradiolo 60 picog./m (0-56);
testosterone 3.5 ng/ml (2-11.4).
A quanto pare l'FSH, LH e Il 17 beta estadiolo sono alti. Sono in attesa degli esiti degli esami genetici(tra un mese) e del prossimo spermiogramma (tra una settimana).
Che cosa indicano i valori alti di questi ormoni? che cosa posso aspettarmi? Vi ringrazio per la vostra grande disponibilità.
P.S. Rispetto ai precedenti esami, il testosterono è aumentato di 0.8. Come mai?
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

le prime indagini ormonali farebbero pensare ad un problema non ostruttivo.

Attendiamo comunque le altre valutazioni andrologiche.

Un cordiale saluto.
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
non ostruttivo: FSH elevato.
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

le consiglio ancora, per avere le idee più chiare, di riconsultare l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.

Un cordiale saluto.
[#11] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori, vi ricontatto per aggiornarvi circa l'esito del mio secondo spermiogramma(ho delle perplessità):

Coagulazione (forse assente con c'è scritto nulla)
Liquefazione a 30' Completa
Colore Lattescente tr. Odore S.G.
Viscosità Diminuita
Filanza mm 0

Conteggio degli elementi cellulari:
Spermatozoi: 0/mmc
Cellule rotonde: 114 /mmc
Leucociti: 100/mmc

Esame Morfologico su striscio colorato (classificazione sec. David et al. 1971)
Osservazioni:
Cellule germ. immature: -
Leucociti: +--
Emazie: -
cellule epiteliali: +--

Conclusioni:
reperto abnorme per: azoospermia

L'esame non è stato fatto dopo centrifugazione, lo deduco perchè è riportato soltanto l'esame morfologico a fresco e l'esame su striscio colorato(che non so che cosa sia). Dovremmo rifare lo spermiogramma con centrifugazione del campione? (So che nei casi di azoospermia è importante). Inoltre, cellule germinali immature - significa che non ce ne sono? questo è positivo nel nostro caso di azoospermia? Che cosa potrebbe indicare? VI ringrazio ancora per la vostra infinita disponibilità.Cordialità.

P.S. Abbiamo scoperto che alla nascita mio marito aveva entrambi i testicoli ad ascensore e non uno solo (questo ci scoraggia ovviamente).Attendiamo ancora l'esito degli esami ormonali e poi faremo l'ecodopler e l'ecografia transrettale.
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

certo la citocentrifugazione è sempre una procedura obbligata in un laboratorio di seminologia dedicato.

Detto questo poi è anche vero che lei presenta un FSH significativo per un problema non ostruttivo e l'assenza di cellule germinali immature non è un elemento determinante, soprattutto senza citocentrifugazione, nel fare o confermare una diagnosi.

Attendiamo le altre valutazioni genetiche.

Un cordiale saluto.



[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia eseguire sempre centrifugrazione, uno spermiogramma così è errato nel 30% dei casi, cioè esistono 30 possibilità su 100 che òlei abbia qualche spermatozoo nell' eiaculato e la caso cambia un bel po-.,
[#14] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimi dottori, ho effettuato l'ultima visita andrologica con ecografia transerettale e ecodopler scrotale da cui è emerso: testicolo dx atrofico e testicolo sx ipotrofico con diverse aree in cui sono state rilevate infiammazioni. Dopo ciò l'andrologo mi ha messo in lista d'attesa per effettuare la biopsia testicolare sul testicolo sx con possibilità basse di riuscita (20%), adesso sono in attesa.
Vorrei sapere che cosa devo aspettarmi da questo intervento in termini di post-operatorio: di quanto diminuiranno le dimensioni del mio testicolo?, sentirò dolori per molto tempo?, posso incorrere nel rischio di una atrofia?,posso incorrere nel rischio di una diminuzione nella produzione di testosterone?.
Vi ringrazio in anticipo per le risposte. Vi terrò comunque informati circa gli esiti futuri. Cordialità.
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccio copia incolla visti i numerosi quesiti, faccio presente che a questi deve essere estata risposta in sedde di consenso informato.
Vorrei sapere che cosa devo aspettarmi da questo intervento in termini di post-operatorio: di quanto diminuiranno le dimensioni del mio testicolo? Non so, dipende dalla quantità di prelievo che comunqiue talediminuzione non risulta apprezzabile al tatto o alla ispezioen

sentirò dolori per molto tempo? Dipende, qualche doloretto per due tre gg è da mettere in conto

, posso incorrere nel rischio di una atrofia? Scusi, ma sono già piccoletti. Un peggioramento è possibile, ma rarissimo.

posso incorrere nel rischio di una diminuzione nella produzione di testosterone? Dipende dalla tecnica usata per la biobpisa: Agoaspirato o microtese non si altera granchè, tese convenzionale probabile maq nel fgiro di anni.