Utente 131XXX
buon giorno.ho scoperto di avere epatite b due anni fa,nel gennaio 2008(premetto che non so come lo contrattata)Si come che a quel tempo mi dovevo operare di una ciste all ovaio sinistro,ho lasciato perdere l'epatite e non ho seguito nessuna cura.adesso,a due anni di diferenza,ho fatto degli essami di sangue e sono risultata positiva al hbsag siero.allora,io,avendo un partner sessuale stabile da piu di due anni,vorrei sapere quanto e grande il rischio di averlo infettato con il virus dell'epatite b.so che lui ha fato degli essami per poter donare sangue,sempre l'anno scoro ad agosto ed era tutto a posto,quindi non aveva ancora l'epatite.vi prego rispondetemi,io sto malissimo al solo pensiero di aver fato del male al ragazzo che piu amo in questo mondo
[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Buon giorno,
l'epatite B si trasmette sia per via sessuale che con contatti con sangue infetto ( trasfusioni, scambio di siringhe etc..)
Nel suo caso, tuttavia, credo che sia possibile che l'infezioni derivi dalla nascita per passaggio dalla madre al figlio durante la gravidanza.
In questo caso il virus circolante nel sangue è molto basso cosi' come le possibilità di trasmetterlo con i rapporti sessuali.
In ogni caso è utile che il suo patner effettui il test HbsAg ed il controllo degli anticorpi anti Hbs.
Se dovesse risultare privo di anticorpi può effettuare la vaccinazione ed evitare cosi' rischi futuri.
Nel suo caso invece consiglierei di effettuare la valutazione delle TRANSAMINASI e dell'HBVDNA QUANTITATIVO e quindi prenotare una visita infettivologica.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
buona sera dottore.gli scrivo i valori che lei ha detto di valutare. transaminasi G.O.siero 15,6. transaminasi G.P.siero 20,01. ANTI HBC POSITIVO. HBV DNA QUANTITATIVO 26.860 COPIE. ANTI HBe POSITIVO. HBeAg SIERO NEGATIVO. FERRITINA SIERO 41,34. la prego dottore,mi dica,per farmi un'idea su una scalla da 1 a 10 quanto e alto il rischio che il mio ragazzo sia infettato.la ringrazio tantissimo x il suo tempo
[#3] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Cara signora,
non so dirle su una scala da 1 a 10, dipende da quanti rapporti avete avuto e se erano protetti.
La viremia (HBVDNA) è elevata quindi il contagio è possibile, tuttavia si sarebbe manifestato quasi certamente con un'epatite acuta ( colore giallo della pelle, nausea, vomito, urine scurissime e feci chiare, diarrea o febbre).
Non è probabile che sia avvenuta un'infezione silente ( senza segni o sintomi clinici).
Per quanto riguarda lei, le consiglio di ripetere GOT e GPT dopo un mese ed effettuare una visita infettivologica. Il suo patner può levarsi ogni dubbio effettuando il test ed eventualmente vaccinandosi.

Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
beh non abbiamo mai fato protetto.e i raporti sono stati abbastanza,come in una coppia normale,diciamo 2 alla settimana.adesso mi puo dire,quanto e grande il rischio,la prego?per quanto riguarda i sintomi,non ha avuto nessuno.ma ne anch'io li ho avuti,se per questo,e pure ho l'epatite cronica.grazie x le altre risposte mi ha dato delle speranze.ah,lunedi stesso lui andra a farsi gli analisi,speriamo che tutto andra bene.
[#5] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
un'altra domanda:io potro guarire,o romango con il virus x tutta la vita?
[#6] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Da quello che mi dice il rischio è stato alto ma non credo che il suo patner si sia infettato per il motivo che non ha presentato sintomi.
Anche lei è positiva al virus, questo è vero, ma nel suo caso è probabile che l'infezione sia stata acquisita da bambina ( attraverso il parto) il che non provoca in genere sintomi.
Guarire dall'epatite B si può, anche spesso può capitare di doverci convivere anche per tutta la vita.
In ogni caso è possibile trattare la malattia per evitare che progredisca e mantenerla cosi' in grado di non provocare danni ulteriori al fegato.

Spero di eesserle stato d'aiuto

Cordiali Saluti
[#7] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
mio ragazzo ha fatto il test hbsag ed e uscito negativo,cio che significa che non e stato contagiato.quanto x me,andro alla visita lunedi.grazie di cuore dottore
[#8] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
dottore,la disturbo di nuovo.sono andata a fare la visita infettivologica e il medico mi ha detto che sono portatore inattivo e non contagioso.ma e vera questa cosa?ha solo visto gli esami fatti in precedenza e su quella base mi ha messo il diagnostico di portatore inattivo.mi ha solo detto che dovrei ripetere tra 3 messi l'essame di sangue x vedere i valori delle transaminasi e il hbvdna.possibile mai che io non sono infettiva con 26.000 copie.grazie
[#9] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
da quello che mi dice, nel suo caso, come immaginavo,l'infezione deriva sicuramente dalla nascita per passaggio dalla madre al figlio durante la gravidanza.
In questi casi lil virus riane in equilibrio con il nostro sistema immunitario fino all'età adulta ( in genere attorno ai 30 anni).
Nel suo caso il virus sembrerebbe inattivo perchè le transaminasi ( che indicano il danno epatico) sono nella norma.
Questo non vuol dire che lei è guarita ma semplicemente che per il momento l'infezione non sta ancora provocando danno al fegato e non necessita di terapia.
Tuttavia è necessario ripetere le transaminasi spesso ( almeno tre volte ogni tre mesi) prima di poter dire che sono "sempre" nei limiti della norma.
Per quanto riguarda la possibilità di infettare il suo patner per via sessuale , il rischio esiste perchè il virus continua a circolare nel sangue.
Consiglio di avere rapporti protetti o, se intende avere figli, di far vaccinare il suo patner.

Cordiali Saluti
[#10] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
io non so piu cosa credere,cosa pensare.ho letto che gli efetti colateralli del vaccino anti epatite b possono essere dramatici.questo vaccino ha distrutto la vita di tantissime persone.io come facio ad essere sicura che mio ragazzo se si vaccina non sopportera delle conseguenze.
[#11] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Cara Signora,
non so cosa abbia letto.
Il vaccino contro l'epatite B è somministrato per legge a tutti gli Italiani alla nascita già dal 1991.
Sono inoltre vaccinati per legge tutti i medici, gli infermieri, le forze di polizia e l'esercito.
E' un vaccino sicuro ed efficace grazie al quale tra poche decine d'anni i nuovi casi di epatite saranno osservati solo negli immigrati.

Cordiali Saluti
[#12] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
ho letto le testimonianze delle persone che hanno vaccinato i propri figli contro l'epatite b e adesso questi bambini soffrono di sclerosi multiple,sono diventati dei vegetali.questi bambini prima del vaccino erano perfettamente sani.dicono che la causa di tutto cio e il mercurio contenuto in questi vaccini.qualcuno mi puo assicurare che il vaccino e sicuro al 100 x 100,nel senso che no ci sarano degli efetti colaterali di questo tipo?
[#13] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Tutti i bambini e gli adulti da o a 20 anni ( compresi i miei) ed io stesso sono vaccinato per l'epatite B.
Può dirmi dove ha letto di queste testimonianze?
[#14] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
http://www.communicationagents.com/rinaldo_lampis/2006/04/03/commenti_sul_vaccino_contro_lepatite_b.htm.basta scrivere questo in internet ed esce tutto.io sono rimasta malissimo vedendo quel bambino ridotto cosi.
[#15] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
forse il link non funziona.magari se fa una ricerca in internet scrivendo, vaccino epatite b e sclerosi multiple,trovera.non lo so perche ma prima di vedere quelle imagini ero serena non pensavo ne anche alla mia malatia.adesso in vece mi vedo come un rischio x gli altri aparte il fatto che sento che mi sto portando una croce imensa,che pesa molto.e al solo pensiero di portarla per tutta la vita...e veramente difficile.ho tanta paura e non so come sconfigere questa paura.
[#16] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Signora mia non creda una parola delle notizie mediche che trova su internet a meno che non sia un medico a indicarle il sito.
I link che mi ha indicato corrispondea siti che non hanno alcun valore scientifico.
Del resto il sito italiano della Sclerosi Multipla esclude ogni rischio per la vaccinazione dell'epatite B




Le allego il link
http://www.aism.it/index.aspx?codpage=vaccinazioni


"Il New England Journal of Medicine ha confermato che i soggetti con sclerosi multipla vaccinati contro l'epatite B, il tetano o l'influenza non presentavano un aumento del rischio di subire una recidiva di sclerosi multipla *;
uno studio pubblicato sulla rivista Archives of Neurology, condotto su una vasta popolazione, ha dimostrato che le vaccinazioni contro l'influenza, il tetano, il morbillo, la rosolia e l'epatite B non sono associate a un aumentato rischio di sviluppare la SM**;
un report della National Academy of Sciences' Insitute of Medicine ha sottolineato che non esistono evidenze che la vaccinazione anti-epatite B causi la SM o inneschi una ricaduta di malattia. Data la sua importanza nella prevenzione di patologie gravi e potenzialmente mortali (epatite, cirrosi, cancro al fegato) la vaccinazione anti-epatite B è obbligatoria in alcune categorie a rischio (medici, infermieri, eccetera)(Scarica il .pdf)."
[#17] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
dottore mi scusi che la disturbo di nuovo,ma ho tante domande nella mia testa,domande che non trovano delle risposte.la prego,abbia pazienza con me.io non ho un medico curante perche non sono italiana,non ho un lavoro e quindi e difficile poterlo avere.io ho 22 anni e sono spaventatissima,il fatto che ho l'epatite b mi ha demoralizata completamente.non facio altro che piangere e pensare che da un giorno al'altro potrei morire.li ho detto,per me dover convivere con questa malatia x sempre e una croce,un peso enorme che mi uccide moralmente.lei mi dice che potrei averla contratta alla nascita,con il parto,no?ma io sinceramente mi rifiuto di credere che ce l'ho da smpre perche so che i miei genitori lo hanno avuta quando erano piccoli,pero sono guariti quindi non erano piu contagiosi alla mia nascita.almeno questo dicono loro.poi,mio fratello che adesso ha 23 anni lo ha avuta quando aveva 4 anni,e qua e sicuro che e guarito perche quando ha fatto il test al militare aveva gli anticorpi anti hbs.mi scusi x tutto questo discorso.allora,la mia domanda e:mon puo essere che io abbia preso la malatia quando mio fratello aveva 4 anni,e quindi io 3 e magari lui avendo dei sintomi lo hanno portato allo spedale e lo hanno guarito, e io in vece non avendo nessun sintomo nessuno si e accorto che anch'io avevo questa malatia.poi,io quando avevo 10 anni sono stata ricoverata in ospedale x una settimana xche acusavo un forte mal di pancia e diareea.penso che la mi avrano fatto gli analisi di sangue e quindi se 'era l'epatite si sarrebbe visto.quindi,questo mi fa pensare che io l'abbia pressa in eta superiore ai 10 anni.non si puo fare nessun test per vedere a che eta piu o meno sono venuta a contatto con il virus.grazie dottore per il suo tempo,lei mi aiuta tantissimo,che dio li dia tanta salute
[#18] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
dottore ma perche non posso iniziare una terapia con interferone,visto che ho 26000 copie,e non e da sottovalutare.ma perche dvo aspettare che mi si formi un cancro al fegato,perche?magari con interferone il sistema imunitario combate meglio e forse con il tempo riusciro a guarire.mi rispondi ,la prego
[#19] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Cara signora
che lei abbia contratto l'infezione alla nascita o da bambina cambia poco o nulla sulla storia clinica. In ogni caso il fatto che lei sia stata ricoverata quando aveva 10 anni e non abbiano scoperto il Virus B è quasi la norma. Se le transaminasi, come credo, erano normal non saranno stati effettuati test specifici ( HbsASg).
Per quanto riguarda la terapia, le linee guida italiane prevedono che prima di iniziarla sia documentato un danno epatico ( transaminasi alte circa 2 volte la norma o biopsia epatica che dimostri fibrosi).
In ogni caso può recarsi presso le Malattie Infettive della Sua città indicando che desidera comunque effettuare la terapia ( i medici non sono "obbligati" a seguire le linee guida se ritengono che sia necessario)

Cordiali Saluti
[#20] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
buona sera dottore.ma l'epatite delta si trasmete come la B o si forma nel organismo a quelli che hanno epatite b cronica?dovrei fare un test x vedere se ho anche quest'altra?io uso da circa 3 messi le anticoncezionale lybella per una cisti ovarica che ho.devo smettere di prenderli,ce,non e che fanno male al fegato?grazie,buona sera
[#21] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
il fatto che ho meno globuli rossi(4.300.000) della norma che e 4.500.000-5.000000 cosa puo causarmi.e grande il danno al fegato?pure alfa1 e diverso.da 2 a 5 il normale,il mio e 5,2.lei mi consiglia di fare un'ecografia al fegato?
[#22] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
e poi dottore,quali sono le probabilita che io svilupo una cirosi o carcinoma al fegato se facio dei controlli ogni 3 mesi e se tutto rimane nella norma.potro vivere a lungo o no,potro crearmi una famiglia,avere dei bambini senza lasciarli orfani?
[#23] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile Sig.ra,
non credo che lei abbia danni al fegato di grossa entità dal momento che le transaminasi sono nella norma ( i globuli rossi e l'alfa 2 globulina non sono indici di danno epatico). Al contrario per una valutazione complessiva è fondamentale un'ecografia del fegato ed un test HDV Ag HDV Ab per l'epatite Delta.
L'epatite Delta si trasmette come l'epatite B ma può dare forme croniche solo in chi ha già un'epatite cronica da virus B. Gli anticoncezionali orali hanno una bassa dose di ormone in genere non in grado di dare problemi al fegato.

Cordiali Saluti
[#24] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
buona sera dottore.ho fato l'ecografia.questi sono i risultati.FEGATO NORMALE PER VOLUME E MORFOLOGIA AD ECOSTRUTTURA OMOGENEA.NON DILATAZIONI A CARICO DELLE VIE BILIARI INTRA ED EXTRA EPATICHE.CISTIFELLEA MEDIOCREMENTE DISTESA DA BILE,SENZA CALCOLI.ASSE SPLENO-PORTALE DI CALIBRO NORMALE.NON ALTERAZIONI ECOGRAFICHE VERAMENTE SIGNIFICATIVE A CARICO DEL PANCREAS,MILZA E RENI.li sarei grata se mi potesse spiegare cosa signifca ogni cosa in parte.
[#25] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Vuol die che non sono state trovate alterazioni a carico dgli organi esaminati ovvero;
FEGATO, VIE BILIARI, COLECISTI, VASI della milza e del fegato, PANCREAS; MILZA, RENI.
In sostanza la diagnosi è : esame nei limiti della norma.

saluti
[#26] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
ma dottore questo ^nei limiti^ mi deve preoccupare?vuol dire che sono al capolinea del normale.e se nel futuro non sara piu nei limiti del normale?questi giorni sono andata di nuovo a verificare le transaminasi e il hbvdna, anche se li ho fatto di nuovo solo un mese fa.voglio vedere se ce qualche diferenza.sto aspettando i risultati.vorrei tanto sconfigere questo virus,guarire.lei crede che e possibile una guarigione spontanea,ce,senza nessuna cura?e poi dottore si puo fare qualcosa x aiutare il sistema imunitario,per farlo diventare piu forte cosi sconfige il virus?dicono in tv che lo iogurt actimel aiuta le difese naturali.lei cosa mi consiglia di fare x rinforzare il sistema imunitario?
[#27] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile signora,
"nei limiti della norma" è un termine per definire che non ci sono alterazioni correlabili ad una patologia.
Per il resto ognuno di noi è diverso l'uno dall'altro anche per quel che riguarda gli organi interni.
La viremia (HBVDNA) non è correlata a danno epatico e non è quindi utile ricontrollarla cosi' spesso. Molto più utile valutare mensilmente le transaminasi per almeno sei mesi.
La guarigione spontanea è possibile ma rarissima. Non esistono purtroppo farmaci o cibi che aiutino il sistema immunitario ad eliminare il virus se non le terapie specifiche per l'epatite B ( interferone o antivirali)

Cordiali Saluti
[#28] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
grazie dottore x tutte le risposte.comunque io sono una persona forte e so che prima o poi ce l'ha faro,guariro.e poi anche la medicina va avanti,ho fiducia che al piu presto i medici troverano una medicima in grado di sconfigere il virus anche se e da tanto tempo nel organismo.buona sera
[#29] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
buona sera dottore.e normale che ho feci chiare e urine scure adesso?mi devo preoccupare?dovrei fare una biopsia epatica?grazie
[#30] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
sono arrivati i risultati. TRANSAMINASI G.O.siero :26,1 TRANSAMINASI G.P.siero :24,2 ANTIGENE DELTA :NEGATIVO AC.ANTI HIV 1-2 siero NEGATIVO HBV DNA QUANTITATIVO 12.330 HDV Ab (AC.VIRUS DELTA) :ASSENTI. Allora dottore,le transaminasi sono aumentate,pero,sono sempre nella norma.per qusnto riguarda la viremia,notto che questa si e piu che dimezzata.dovrei farmi delle speranze?se si negativiza da sola e buon segno,no?e poi dottore domani mattina vado a fare essami di feci e urine perche da circa due settimane le urine sono scurissime e òe feci sono chiarissime.chiedo scusa x il discorso lungo e forse un po difficile da capire.la ringrazio anticipato
[#31] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
nessuno mi risponde?
[#32] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
l'essame d'urina e di feci sono normali da punto di vista medico.ma nessuno vuole rispondere alle mie domande?
[#33] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Cara Signora,
dagli esami che ha effettuato il fegato funziona bene, le transaminasi sono nella norma, quindi il colore di feci ed urine non dovrebbe preoccupare.
IL virus è presente ma non altissimo,non ci sono percio' indicazioni ad iniziare la terapia ma piuttosto ad aspettare ricontrollando transaminasi e viremia ogni mese per alcuni mesi ( almeno sei).
In ogni caso le consiglio nuovamente di andare presso un centro di Malattie Infettive dove potrebbero proporle una biopsia epatica per valutare meglio le condizioni del fegato e la necessità di una terapia, vista la giovane età.

Il consulto è chiuso.
Se ha nuove domande dovrà aprirne un altro.

Cordiali Saluti
[#34] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
grazie x tutte le risposte,sono state utilissime.