Utente 131XXX
Salve a tutti, mi chiamo Ludovico ho 18 anni e ho un problemino che mi assilla da troppo tempo ormai. Causa? Pene piccolo... Starete sicuramente pensando: "Oh no l'ennesimo!"... Eh, purtroppo si. Per farvi capire un pò il problema vi dirò subito le misure:
>Flaccidità= 6cm
>Erezione= 10.5 cm
Penso che capiate da soli che le misure sono sotto la norma, cosa che mi urta parecchio. Vorrei sapere se c'è un metodo per aumentare la lunghezza, dando una controllatina su internet ne ho trovati parecchi, dall'estensore alle pillole agli esercizi naturali [precisamente NaturPenis, di cui tantissime persone parlano bene],ma non so proprio se fidarmi o meno.
Non vorrei che mi si fosse bloccato lo sviluppo perchè a 15 anni ho iniziato a fumare, mi sembra strano che in casa mia so tutti dotati [nella norma] e io no. So che devo fare una visita da uno specialista ma vorrei sapere in grande linee da voi da cosa potrebbe essere dovuto e se c'è una "cura".. E' parecchio imbarazzante avere rapporti sessuali ve lo assicuro :)Per quanto riguarda il grasso pubico ne ho poco, se proprio riuscissi a farlo sparire CREDO che guadagnerei giusto 1 cm, niente più. E un ultima cosa prima che mi scordo, potrebbero essere proprio gli ormoni ad avermi incasinato lo sviluppo? Cioè visto che ho anche tanti brufoli e le erezioni sono piuttosto frequenti, non saprei!
[Scusate se sto tirando a casaccio con le ipotesi, forse qualcosina da questa domanda uscirà fuori, o almeno spero]
Cordiali saluti e un Grazie anticipato

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
tale situazione va valutata attentamente, dal momento che i rimedi esistono, ma va valutato l' impatti emotivo della terapia. In altre arole, anche Michael Jackson si è sottoposto a plastiche, ma non ne avevava mai abbastanza. Pertanto primo passo è consultare un collega esperto e eventualmente uno psicologo. Così almeno mi regolo io. Poi i metodi sono altra cosa.
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della risposta dottore, è molto probabile che mi farò visitare da un andrologo. Mi ha lasciato molto perplesso l'affermazione "dal momento che i rimedi esistono" mi potrebbe dire di che rimedi parliamo a parte la chirurgia? Grazie ancora per future risposte
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
chirirurigia si. e forse estensori. Molto forse.