Utente 131XXX
SALVE SONO UN RAGAZZO DI 26 ANNI DICIAMO CHE O SEMPRE AVUTO UNA VITA SESSUALE SODDISFACENTE,MA SONO PIU DI 3 MESI CHE NON VA PIU,NON HO PIU VOGLIA NE STIMOLI NE EREZIONI.SPIEGANDO IL PROBLEMA AD UN MEDICO MI HA DETTO DI FARE QUESTI ESAMI,E QUESTI SONO I RISULTATI:

FSH 4,13 mul/ml
LH 1,93 mul/ml
PROLATTINA 9,38 ng/ml
ESTRADIOLO 17 BETA 2,00 pg/ml
TESTOSTERONE 4,43 ng/ml

SAPETE ORIENTARMI SU QUALE POTREBBE ESSERE IL PROBLEMA??

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,é fisiologico che un uomo possa avere un calo del desiderio sessuale e del tono erettivo.E' corretto porre una diagnosi andrologica che possa dare una base oggettiva di discussione e di critica,per non cadere in facili banalizzazioni che possono solo complicare il quadro clinico.E',la Sua,un'età "critica" per quanto riguarda la maturazione sessuale,in quanto si inizia a sentire la necessità di una sessualità vissuta,che si realizza con la convivenza (vacanze,matrimonio) e sempre meno con in rapporto occasionale programmato che, fatalmente,offre il fianco all'ansia da prestazione.
Gli esami ormonali sono nella norma.La invito a mantenere uno stile di vita idoneo,limitando al massimo il fumo,l'alcol etc..Ne parli con un esperto andrologo,al fine di chiarire i,leggittimi,dubbi sulla propria genitalità riproduttiva e sessuale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
anche se mi e capitato di avere un calo del desiderio causato da stress,ansia ecc.e durato poco nn 3 mesi e piu.stavolta invece e diverso perche il mio fisico nn ha proprio stimoli nn mi eccito piu nemmeno con la masturbazione,non ho piu erezioni! NON FUMO E SOPRATTUTTO NON BEVO ALCOL,NN CREDO CHE SIA ANSIA DA PRESTAZIONE VISTO CHE STO DA 8 ANNI CON LA MIA RAGAZZA E QUINDI LA ESCLUDEREI.comunque grazie per la sua risposta seguiro il suo consiglio ne parlerò con un andrologo.le farò sapere
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non precipiti il quadro clinico.Quanto racconta é frequente e risolvibile.Cordialità.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

penso che la risposta del dottor Izzo sia assolutamente completa. Sostanzialmente, a parte certe variazioni ormonali che possono sempre manifestarsi per vari motivi, non esistono "malattie" che possano determinare una situazione quale lei descrive che, invece , potrebbe trovare un inquadramento in una certa mancanza di "entusiasmo" in un rapporto di coppia duraturo, nella possibile esistenza di piccole defaillances erettili che si possono tradurre in una mancanza di libido ( a scopo difensivo-protettivo).
Cerchi di non farsene necessariamente un cruccio, magari provi a parlarne con uno specialista magari preparato nelle tematiche sessuologiche ( e anche nel nostro Forum non mancano).
Cari saluti
[#5] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per le vostre risposte.comunque sono stato da un' andrologo gli o spiegato il problema e mi ha fatto fare una serie d'analisi tampone uretrale,ecografia alla prostata e vescicale speriogramma,spermicoltura ecc.Nei risultati ha riscontrato un strafilococco aureo curabile con delle semplici bustine di solidamor,un inizio di varicocene,poi o fatto una punturina sul pene e mi ha detto che devo prendere delle compresse per 2 mesi prima di andare a letto che si chiamano cialis da 5 mg tra l'altro molto costose in piu delle supposte topster.INSOMMA UNA TRAGEDIA,TUTTI QUESTI PROBLEMI SONO LA CAUSA DEL MIO CALO DI DESIDERIO SESSUALE???
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...caro Utente,dalla notra postazione mediatica,non resta che rispettare la strategia diagnostico/terapeutica del collega che ha avuto il privilegio di visitarLa. Cordialità.
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il collega che le ha prescritto la terapia avrà avuto i suoi buoni motivi.
Personalemente non mi è chiaro il "percorso" diagnostico e per quale motivo le sia stata consigliata una terapia con farmaci sostanzialmente vasodilatatori
cari saluti