Utente 118XXX
A luglio, a seguito di visita urologica c/o l'ospedale Silvestrini di Perugia, sono risultato affetto da "Oligoastenospermia" in quanto lo spermiogramma ivi svolto ha sostanzialmente evidenziato un numero di spermatozoi pari a 4 milioni/ml ma sostanzialmente mobili.
Orbene, dopo una cura di 60 gg. a base di Ezerex e gli ultimi 15 gg. di Flaminase, in data 28.09 u.s. ho effettuato nuovamente lo spermiogramma con l'amaro esito di soli 0,5 milioni/ml di spermatozoi, per giunta l'80% dei quali immobili.
In data 15.10 p.v. dovrò far vedere tale spermiogramma al suddetto urologo, nell'attesa vorrei domandarvi se è normale una così drastica riduzione in soli due mesi o è stato fatto male l'esame? A tale proposito poiché dovevo fare anche la spermiocoltura (che ha dato esitoi negativo) faccio presente di essermi disinfettato le mani ed i genitali con l'amuchina prima della raccolta del liquido e mi chiedo se la presenza dell'amuchina abbia in qualche modo influito sul seme.
Preciso che ho 33 anni ed un banalissimo varicocele sx di I°, i dosaggi ormonali non hanno evidenziato anomalie.
L'occasione è lieta per porre distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
quando si parte da concentrazioni tanto basse può succedere è una fluttuazione fisiologica. Ad ogni buon conto ripeta senza anuchina. Non operi quel varicocele