Utente 123XXX
Buongiorno,

Vi scrivo perché ormai è difficile avere un riscontro dal medico di base e l'attesa delle visite specialistiche sembra quasi eterna sperando di sapere qualcosa in più in merito al mio problema.

Alla fine di luglio ho comminciato a sentire fastidio e leggeri dolori alla gamba sinistra, all'altezza del ginocchio ma sulla parte di dietro, laddove la gamba si piega. C'era anche un pezzettino di pelle infiammato, arrosito. Ci avevo messo la cicatrene ma non passava.

Ad agosto quando ho preso il sole questo pezzettino infiammato ha comminciato a spelarsi (mentre non mi spelavo da nessun'altra parte), e poi si spelava anche il polpaccio. Sentivo fastidio e un leggero dolore, ogni tanto il dolore sembrava come i pizzichi. Ho provato a metterci una pomada per dolori muscolari e lividi ma non ha fatto effetto.

A settemre, senza che io prenda sole o cambi creme/saponi soliti, tutta la parte dietro la gamba all'altezza del ginocchio (7 per 7 cm circa) ha comminciato a spelarsi. Una parte di pelle è diventata anche più scura, simile ad un livido.

Sono andata dal medico di base e mi ha detto che passerà se non faccio sport. (Non sono una sportiva, pattino ogni tanto, e non ho fatto attività fisica oltre a quella normale in questi tempi.)

Il dolore intanto aumentava ed è diventato continuo, più occasionali sensazioni come pizzichi forti, e non solo dietro al ginocchio ma anche sulla parte superiore del polpaccio.

Sono ritornata dal medico, mi ha prescritto dei cerotti antiinfiammatori da mettere per 7 giorni. L'ho fatto e l'unico risultato è stato che la parte interessata si è spelata e che quel pezzo di pelle che era irritato sin dall'inizio è diventato più grosso ed arrossito.

Ora mi fa male l'intera gamba. Sono ritornata dal medico e mi ha detto che probabilmente ho la vena infiammata. Mi ha dato l'impegnativa per fare ECOGRAFIA MUSCOLOTENDINEA e ECOCOLORDOPPLER VENOSO ARTI INFERIORI che mi faranno il 23 di ottobre (adesso è 8 di ottobre). Mi ha detto di prendere "Venoruton" 2 volte al giorno per almeno 10 giorni. Mi detto di prendere anche un altro medicinale che però non oso di prendere in quanto sul foglio illustrativo tra gli effetti collaterali molto frequenti c'erano anche quelli FATALI gastrointestinali, e comunque il trattamento di quel medicinale è antidolorifico, sintomatico.

E intanto mi fa sempre più male la gamba.
Vorrei capire meglio che cosa ho e se il medico mi ha dato prescrizioni giuste?

Vorrei sapere se aspettare il 23 ottobre quando mi faranno gli esami ( e dopo gli esami dovrò tornare dal medico di base, e poi mi darà un'impegnativa per visita specialistica, e dovrò aspettare fine novembre per farla..)? O sbrigarmi in qualche modo pagando uno sproposito per fare qualcosa prima?
Vorrei evitare che la situazione peggiorasse mentre aspetto! Vorrei evitare che per questo motivo ci siano poi complicazioni..
Vorrei sapere se posso fare qualcosa per migliorare o evitare peggioramenti?

Grazie mille in anticipo!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
risulta quanto mai problematico a distanza poter fornire un parere sul tipo di lesione, possibile evolutività e urgenza degli accertamenti che le sono stati prescritti.
La descrizione che Lei fa del suo aspetto fra l'altro non consente con certezza di poterne attribuire la causa ad una affezione del sistema circolatorio o piuttosto ad un'eziologia di natura dermatologica.
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottore,

Grazie della sollecita risposta.
Vorrei, se possibile, ricevere comunque una risposta più certa.. Perché la situazione continua sempre a peggiorare.

Potrebbe farmi delle domande che aiuterebbero ad identificare la causa del problema?
Grazie mille in anticipo.