Utente 132XXX
Egregio Dott. Corcelli, la prego di rispondermi poichè sono disperato.
Il 29/07/09 ho avuto un rapporto orale non protetto ed uno vaginale protetto con una prostituta (unico nella mia esistenza).
Ad inizio non ho dato peso alla questione, dopo alcuni giorni forse perchè ho una compagna da tanti anni, dopo un unico rapporto con lei senza eiaculazione ho iniziato a pormi il quesito hiv.
Da quel giorno sono in panico, ho attraversato tutti i sintomi possibili. Ho avuto dopo una settimana diarrea per un paio di giorni corredata da una infiammazione del palato e da afte in bocca. Poi sempre dei forti dolori addominali. Ho fatto un test a 22 giorni Elfa sensibile alla P24 e una a 42 giorni nel reparto malattie infettive Elisa + Antigene p24, tutti negativi.
Il medico mi ha detto che non dovevo farne piu' perchè non avevo preso nulla.
Se non rileva l'antigene il primo significa che stanno iniziando a formarsi gli anticorpi e quindi il secondo è sicuramente positivo.
Il problema è che dopo i 42 giorni ho iniziato ad avere un continuo mal di gola e soprattutto mi si è ingrossata una ghiandola lato collo che non si sgonfia piu'.
Sono stato da un Otorino che mi ha parlato di un bolo isterico e da una serie di medici che dicono di non sentire nessun linfonodo.
Dottore la prego mi risponda, è possibile che tutto questo sia dovuto alla suggestione, secondo lei i test fatti sono realmente definitivi. Che differenza esiste fra i test Cmia fatti a Milano definitivi a 30 giorni e i test Elisa fatti negli altri ospedali come quello che ho fatto io?
La prego Dottore di rispondermi, la prego..... Inoltre a 22 giorni ho eseguito i test TPHA - VDRL , EPATITE B, EPATITE C, devo ripeterli?
Dimenticavo di dire infine che ultimamente la mia compagna ha avuto una faringite acuta curata con antibiotici.
In questi giorni soffre di colite e ha dei forti dolori allo stomaco.
Possibile che con un solo rapporto io mi sia infettato e che con uno solo rapporto senza preservativo e avendo eiaculato fuori possa avere infettato anche lei.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

il rapporto orale non protetto è a basso rischio, perché la saliva contiene, nel caso che il soggetto attivo sia sieropositivo, una bassa carica virale.
Il rapporto sessuale protetto da profilattico non è a rischio.
Infatti, i test HIV che ha fatto a 22 giorni e a 42 giorni sono risultati negativi.
Perciò, concordo con il suo medico nel fatto che può stare tranquillo.

In ogni caso, è buona norma evitare anche i rapporti orali non protetti con partner occasionali e ancor meno con prostitute.

Per quanto riguarda i suoi sintomi e segni clinici, posso rassicurarla; essi non hanno alcuna correlazione con l'HIV.

Per ulteriori informazioni sull'HIV:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=58099

http://www.ministerodellasalute.it/faqGenerale/faqGenerale.jsp?id=7&area=aids&paginaprovenienza=null&numeroFaq=33#33

http://www.ministerosalute.it/hiv/paginaInternaHiv.jsp?id=194&menu=conoscere

http://www.ministerosalute.it/hiv/paginaInternaHiv.jsp?id=195&menu=conoscere

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Dottore la ringrazio infinitamente per la sua risposta.
Il suo può stare tranquillo significa che non ho nulla e che non ho piu' necessità di farne altri?
I test che ho fatto con antigene hanno praticamente tolto ogni dubbio?
Grazie mille poi prometto di non disturbarla piu' (almeno ci provo).
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
e proprio come le ho già detto, TRANQUILLO!
[#4] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio infinitamente dott. Corcelli per il suo aiuto, volevo dirle che ho eseguito un test Elisa hiv1-2 + antigene p24 a 83 giorni perchè a 90 proprio non riuscivo ad arrivare. Ci sono delle differenze per 7 giorni?
Esito Negativo.
Posso considerare la storia chiusa oppure devo rifarne un'altro? Sono sieronegativo?
La ringrazio ancora per la sua disponibilità.
[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Ha corso un basso rischio, ma è stato comunque imprudente nell'affrontare un rapporto orale non protetto con un partner scnosciuto e per giunta professionista; faccia tesoro di questa esperienza, anche se, come era prevedibile, si è risolta positivamente.
Può considerare chiusa la storia.