Utente 153XXX
Buon giorno,

ecco in breve la storia di mio figlio, nato con testicolo ritenuto all'imbocco dello scroto, il testicolo e' sempre stato palpabile ed e' per un breve periodo disceso spontaneamente, il bambino e' stato poi operato a due anni ed il testicolo e' stato posizionato.
Le sue dimensioni sono leggermente (quasi impercettibili) inferiori all'altro e cresce regolarmente.
Quale e' il giusto follow-up di un testicolo ritenuto?
Il testicolo criptorchide quante possibilita' ha in piu' di un testicolo normale di contrarre neoplasie?
Dovro' fare a mio figlio ecografie preventive annuali? A partire da che eta'?
Grazie

Una mamma.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
le consiglio una visita urologica almeno una volta all anno, in quanto un testicolo ritenuto ha una probabilita piu' elevata rispetto uno normale di andare in contro a neoplasie
[#2] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2006
Grazie per la tempestiva risposta!!!
Quanto e' la probabilita'?
Da che eta' i controlli?

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
la necessità di effettuare un adeguato follow up nel criptorchidismo deriva essenzialmente dalla conoscenza del rischio neoplastico cui è sottoposto un testicolo criptorchide. Il rischio di neoplasia è di circa 4 volte più alto di quello osservabile in testicoli normalmente discesi alla nascita. Un elemento importante è che il suo bimbo è stato operato a 2 anni e di norma si riducono le probabilità di danni alla fertilità e di rischio neoplastico tanto più precocemente si procede all'orchipessi.
Ogni volta che lo porta in visita il Pediatra dovrà sempre dare un occhiata i genitali. Verso i 17 anni sarà utile però la visita di un Andrologo.

Niente ansie comunque

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2006
Gent.le Dott. Benaglia,

grazie per la sua esauriente risposta.
In questo caso l'intervento a 2 anni e' nella norma o e' tardivo?

Buona giornata.
[#5] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
di norma il posizionamento testicolare in sede scrotale deve avvenire entro i 3 anni per cui la prognosi futura soprattutto in termini di fertilità è decisamente buona.

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
i controlli opportuni in casi come quello di Suo figlio, dipendono dall'età: quanti anni ha il Suo figliolo? E' essenziale questo dato.
Oggi tutta la comunità scientifica internazionale è concorde nel procedere all'intervento di orchidopessi per ritenzione testicolare entro i 6 mesi - 1 anno di vita. Non più tardi e senza alcun tentativo terapeutico ormonale di vecchia memoria.
Mi faccia sapere e potrò essere più chiaro.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2006
Gent. Dott.Martino,
mio figlio oggi ha sei anni.
Ho letto che il testicolo criptorchide e' di norma piu' piccolo dell'altro in quelli di mio figlio si puo' notare una differenza veramente minima.
In un bambino relativamente piccolo l'autopalpazione puo' essere effettuata correttamente dalla mamma si se in che modo?
Come detto precedentemente il testicolo e' sceso per un po' di tempo spontaneamante nello scroto ed alla visita pre intervento il chirurgo era quasi deciso a rimandarlo perche' secondo lui sarebbe risceso spontaneamente ma io ho insistito perche' lo operasse.
La mia domanda e' poteva anche trattarsi di un testicolo ascensore?

Grazie e buon lavoro

[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
vista l'età del Suo bimbo, non resta che l'esame ecografico come effettiva metodica strumentale di indagine per la valutazione morfologica del testicolo riposizionato in sede naturale. Questo almeno sino all'epoca puberale.
La palpazione del testicolo da parte del genitore è davvero consigliabile, ma è chiaro che prima la mamma o il papà dovranno apprendere dal Medico quando e come effettuare questa verifica manuale.
Io credo che Lei abbia optato, insieme al Chirurgo, per la decisione teraputica migliore. Impossibile a posteriori affermare se si trattava o meno di ritenzione testicolare pura o di ipermobilità testicolare.
Stia ragionevolmente tranquilla e continui con le perfette precauzioni seguite sino ad ora.
Affettuosi saluti ed auguri al Suo bimbo.
Prof. Giovanni MARTINO
[#9] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2006
Gent.Prof.Martino,

scusi se approfitto della sua disponibilita'.
Lei intende una ecografia annuale? Mio figlio non ne ha mai fatte a parte i controlli periodici della pediatra ed un prossimo controllo presso l'ospedale dove e' stato operato.
I rischi del testicolo ritenuto (neoplasie e fertilita') sono tanto gravi e frequenti o posso stare relativamente tranquilla ovviamente con un po' di cura e attenzione in piu'?
Sa purtroppo tendo sempre a vedere il bicchiere mezzo vuoto piuttosto che mezzo pieno.

Grazie ancora!!!