Utente 110XXX
SALVE A TUTTI!...VI ESPONGO UN MIO PROBLEMA CHE PIU' PRECISAMENTE RIGUARDA MIO PADRE!MIO PADRE,UN UOMO DI 64 ANNI,IN PENSIONE(QUINDI POCO MOVIMENTO,ANCHE SE A DIRE IL VERO CAMMINA MOLTO E SI DEDICA ALLA COLTIVAZIONE DI UN ORTICELLO),HA UN NUMERO DI PULSAZIONI CARDIACHE AL MINUTO CHE OSCILLA DA 40 A 65(QUANDO E' AGITATO O DOPO AVER CAMMINATO).SOFFRENDO DI IPERTENSIONE,COSTANTEMENTE OGNI MATTINA E SERA SI MISURA LA PRESSIONE CON L'APPARECCHIO ELETTRONICO(CHE SEGNA ANCHE LE PULSAZIONI AL MINUTO)E HA NOTATO CHE QUANDO LA PRESSIONE E' UN PO' ALTA LE PULSAZIONI DIMINUISCONO,MENTRE QUANDO LA PRESSIONE E' BASSA,AUMENTANO.
VORREI SAPERE SE EFFETTIVAMENTE MIO PADRE E' BRADICARDICO,CHE COSA PUO' CAUSARE L'EVENTUALE BRADICARDIA,SE DEVE FARE DEGLI ESAMI PIU' APPROFONDITI,OLTRE ALL'ELETTROCARDIOGRAMMA,E SE C'E' UNA CORRELAZIONE TRA LA BRADICARDIA E L'IPERTENSIONE!RINGRAZIANDOVI PER LA GENTILE DISPONIBILITA',CORDIALI SALUTI!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
non è detto che bisogna esservi un preciso rapporto tra la bradicardia e l'ipertensione, fatto sta che vanno comprese ovviamente le cause e diagnosticare eventuali complicanze. La invito pertanto ad effettuare inizialmente una visita cardiocologica con ecocardiogramma, sarà poi il collega a cui afferirà ad indicarvi il giusto iter.
Saluti