Utente 132XXX

Purtroppo circa un mese fa ho avuto la sconsideratezza di avere un rapporto con un transessuale .
Il rapporto è stato di tipo orale ( brevissimo) passivo e anale passivo protetto . Sfortunatamente non ho avuto modo di verificare al termine del rapporto lo stato del preservativo e da qui le mie paure dovute ad alcuni sintomi che ho cominciato ad avere 6 giorni dopo :
Mal di gola specialmente quando deglutisco sembra che la saliva mi bruci le pareti secche della gola e difatti ho anche salivazione azzerata ho letto essere un sintomo. è vero ?
poi a volte prurito , nodo in gola e per 3-4 volte mi sono risvegliato il mattino presto con forti formicolii avuti un paio di volte anche di giorno , e sudorazione per circa 15 minuti . ho letto che i sintomi neuropatici sono sintomi di hiv .
la cosa che mi preoccupa è il mal di gola che è cmq intermittente non costante e riguarda non so se + la laringe o la faringe in ogni caso ho una continua secchezza delle fauci alle volte mi fa male quando deglutisco .
tale disturbo iniziato 6 giorni dopo è durato 3 settimane circa da oggi mi pare passato ma mi pare che si riacutizzi un pochino quando parlo .Avverto anche nodo in gola .
Non ho avuto febbre a parte qualch giorno con febbre a 37,2 per un paio di ore il pomerigio per il resto sempre sotto i 36 . Non ho neanche linfonodi a parte uno piccolo proprio al centro della nuca . poco sopra l'attaccatura dei capelli.
Mi sono recato allo spallanzani , il medico che mi ha visitato mi ha detto che ho la gola arrossata il che significa che non è faringite . Ha notato che ho la lingua bianca io pensavo fosse candida mi ha detto che è dovuta ad igene orale o a problemi digestivi e difatti ho avuto e ho per tanti mesi problemi di reflusso ho frequenti eruttazioni .
Comunque ho effettuato un test sempre allo spallanzani , ritirerò il risultato lunedì prego Dio siano negativo .
Aspetto un VOSTRO PARERE E VI SALUTO .
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

il rapporto oro-genitale non protetto è a basso rischio, perché la saliva contiene un scarsa carica virale
il rapporto anale protetto non è a rischio

i suoi sintomi non hanno correlazione con l'HIV, perché il contagio, nei primi periodi, è asintomatico

vedo che per tranquillizzarsi si è sottoposto al test, che prevedo negativo

mi faccia sapere, se vuole
[#2] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Corcelli
La ringrazio infinitamente per la celere risposta e per il tempo che mi ha dedicato .
Ha perfettamente ragione avevo necessità di sottpormi al test dato che l'ansia e la preoccupazione mi stavano annientando . Tutto nasce dal fatto che non ho controllato lo stato del preservativo al termine del rapporto .
Il test da me effettuato allo Spallanzani ha dato esito negativo , mi hanno detto essere un test combinato che credo sia molto sensibile dato che ricerca sia anticorpi che antigene .
Comunque grazie a Dio negativo .
La dottoressa mi ha cmq detto che mi trovo sotto un forte stato di ansia e stress da quì tutti i sintomi che le avevo descritto .
E che difatti sono completamente spariti ieri è stata la prima notte che ho dormito tutti tranne questo fastidioso mal di gola che è + una irritazione che mal di gola , considerando che sono un fumatore .
La dottoressa dello spallanzani mi ha detto che se questo mal di gola che è iniziato 25 giorni prima di fare il test avesse avuto una qualche relazione con un contagio il test avrebbe avuto esito positivo .
comunque il test a 31 giorni spero possa avere una qualche rassicurazione anche per il prossimo che mi hanno detto dovrò effetuare tra un mese e mezzo .
la ringrazio in anticipo .

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
il primo test dà una sicurezza del 97%; la sicurezza non è totale non per il test in sè, ma per il cosiddetto "periodo finestra", ovvero quel periodo in cui il virus, anche se fosse presente, può non farsi "scoprire".
Ecco perchè si fa un secondo test a 90 giorni, per colmare quel 3% di insicurezza.
[#4] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dott. Corelli
Mi perdoni se la disturbo di nuovo ,ma purtroppo l'ansia continua a mantenersi ben viva .
In virtù di ciò mi sono sottposto ad un nuovo test presso l'ospedale san gallicano di Roma dato che allo Spallanzani non me lo facevano fare sto aspettando i risultati che avrò la prossima settimana , oltre al test hiv mi hanno sottposto anche al test per la sifilide .
Purtroppo la mia ansia deriva da questo mal di gola che non accenna a passare e + che mal di gola è come una sorta di formicolio , e continua ad essere intermittente alle volte ho come un formicolio ANCHE sulla punta della lingua e diciamo si acutizza non durante ma dopo i pasti poi si attenua e passa come se il passaggio del cibo nella gola provocasse fastidio .
Se mangio gomme da masticare tale fastidio passa Mi hanno confermato anche al San Gallicano che non è correlabile con una sieroconversione acuta da hiv perchè primo , il test fatto allo Spallanzani sarebbe risultato positivo secondo , come anche confermato da i vari numeri verdi che ho interpellato in genere non ci sono sintomi e quando ci sono sono molto più violenti .
Mi conferma questo dato ?
Al San Gallicano mi hanno chiesto se fumavo in effetti sono fumatore anche se con questa esperienza sto smettendo oramai non fumo da 3 settimane e ,è da dire, che prima che iniziasse questo mal di gola ho subito nel primo periodo di settembre forti sbalzi di temperatura dato il periodo e ho dormito con aria condizionata per 3 notti e avendo il termostato rotto la temperatura era molto bassa . 18 gradi .
Perciò dopo tutte queste descrizioni alla luce del primo test si può escludere una relazione tra il mio mal di gola e una eventuale sieroconversione .
Volevo segnalarle un' ultima cosa . Nelle mie ricerche su internet ho scoperto che in 2 ospedali di milano il CAVE (policlinico ospedale Maggiore ) al San raffaele danno come periodo finestra 1 mese ,il Niguarda addirittura 20 giorni questo è il link

http://www.lilamilano.it/site/it/info_aids/test/centri_milano.htm

incuriosito ho telefonato e ho parlato con alcuni medici per sapere che tipo di test utilizzassero, mi hanno detto il COMBO con ricerca AB/AG lo stesso che ho avuto allo spallanzani come mai però allo spallanzani mi hanno detto che va ripetuto a 3 mesi dato che il test è il medesimo ?
La ringrazio e le porgo i miei più cordiali saluti .
[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Non vi è correlazione tra il suo mal di gola e l'HIV.

Sul periodo-finestra, non vi sono ancora accordi unanimi della sua durata, anche in relazione ai tests effettuati e alla loro sensibilità (ovvero percentuale di errore) e alla sua specificità (in relazione all'antigene/anticorpo da testare).

Resta il fatto che il suo rapporto orogenitale non protetto, poichè è stato brevissimo, non deve avere comportato un grosso rischio.

In ogni caso, per essere del tutto sicuri sul periodo-finestra, molti raccomandano un secondo test ai 90 giorni.
Solo nel caso di rapporto sessuale non protetto ad alto rischio (per esempio, con partner sicuramente sieropositivo o altamente sospetto), alcuni raccomandano un terzo test a 180 giorni.

Nel suo caso, secondo me, il primo test poteva bastare; se ha fatto un secondo test, meglio così, perchè un eccesso di prudenza non guasta mai, ma vedrà che il risultato sarà negativo.

[#6] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dott. Corcelli La ringrazio infinitamente per la sua pronta risposta e per il sostegno sia professionale che psicologico , la terrò informato sull'esito del prossimo test .
Le auguro un buon fine settimana .
[#7] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dott. Corcelli
la volevo informare che ho ritirato gli esiti dei test .
Per tutta una serie di circostanze , che non sto qua a spiegare ho fatto altri due test , uno a 43 giorni e l'altro a 50 giorni dall'evento .
il primo con la sola ricerca anticorporale il secondo con ricerca anticorporale e antigene entrambi negativi .
Inoltre ha avuto esito negativo anche il test dulla sifilide .
Il dottore dell' ospedale al quale ho riferito del mio persistente e strano mal di gola ha voluto sottopormi ad un tampone faringeo per una eventuale faringite gonococcica , mi pare si chiami così , Dato che il rapporto orale per quanto breve ,non era stato protetto .
Ho saputo che si tratta di una infezione batterica molto contagiosa ma assolutamente curabilissima .
Avrò i risultati giovedì .
la terrò informato
la saluto e la ringrazio per il tempo che mi sta dedicando .

[#8] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. corcelli
Volevo farle sapere che anche il test per eventuale faringite gonococcica ha avuto esito negativo , devo dire che nel frattempo il mal di gola ha cominciato ad atenuarsi rimangono leggeri fitte che dai lati della gola si irradiano verso l'interno dell'orecchio il dottore del reparto mst dell'ospedale presso cui ho ritirato tutti i referti mi ha adetto che posso cominciare ad escludere hiv e sospetta una otite perciò mi sottoporrò domani ad un ulteriore tampone faringeo per miceti .
La terrò informata . e la ringrazio per il tempo che mi ha dedicato e che mi dedicherà .
un saluto
[#9] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
bene, mi farà piacere se mi terrà al corrente.

Buona serata