Utente 112XXX
Buongiorno.
Non so se questo spazio sia corretto ma espongo il mio problema. Ho contratto una cistite il 24 di agosto. Andando subito in farmacia mi è stado dato dalla farmacista il monuril. Prodotto alquanto inutile perchè dopo le due bustine non si è presentato alcun miglioramento. Andato subito dopo dal mio medico ho preso per 10 giorni il furadantin, con conseguente richiesta di esame delle urine. Vedendo che mi era passato non svolsi più il suddetto esame. all'incirca verso il 15 settempre ho di nuovo iniziato a sentire che qualcosa non andava bene, Riuscivo a urinare ma non in modo fluido. Certo non avevo più quello stimolo di prima ma non era regolare. Poi nelle ultime settimane sentivo qualcosa di strano al pene. Prima un malessere generale di fastidio(non quando urinavo ma durante la giornata) poi una strana sensazione nel punto basso del pene quasi alla fine deldel glande. Come se qualcosa mi fuoriuscisse un formicolio. Insomma strano. Ho resisto per un po' ma poi sono riandato dal dottore. Nel frattempo ho svolto l esame della urinocultura che ritirerà la prossima settimana.Venerdì. Per aiutarmi nel frattempo visto che si erano manifestati anche dolori albasso ventre il dottore mi ha prescritto per sei giorni il debridat 150 mg una al mattino ela sera una di ciproxin 500mg. Nei primi giorni è andata un po' meglio. Forse anche dovuto a un effetto placebo verso i farmaci. Poi oggi di nuovo quella fastidiosa sensazione al pene. Spero di usare i termini corretti. Alloraho a volute attuarre un osservazione piu' precisa. Il glande non presenta macchie o cose strane. Facendo scendere giu' la pelle fino in fondo ho notato nella parte in basso (che è quella dove sento questi fastidi come bolle d aria che escono) nel punto del filetto delle vesciche o addirittura buchini e la parte arrossata e un po' troppo vuota rispetto forse a prima. Come se si fosse aperta di piu'. Ripeto il punto è in basso del glande quasi alla fine del filetto.
Sono un po' preoccupato. Infatti non vorrei aspettare venerdi o la prossima settimana ( visto che è quel giorno che avro' gli esiti della urinocoltura) per farmi visitare da uno specialista.
Voi cosa mi consigliate?
Nelle urine non noto sangue. Vero è che forse l'altro giorno è caduto qualcosa di solido denso prima di fare pipi'ma non ho capito cosa fosse.
Finora non ho mai avvertito dolore nell'urinare. Adesso solo spilli in quel punto sopra citato. Ho prontamente fatto un sciacquo con il bicarbonato per 10 minuti.
La cosa che mi preoccupa anche è il motivo per cui la dovrei aver contratta questa cosa. Che non voglio spiegare qui per motivi di privacy. Ci tengo a precisare che ho avuto solo rapporti comunque protetti. Spero di non dovermi preoccupare.
Grazie dell'attenzione e scusate per il romanzo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

nell'attesa della valutazione colturale, nulla le vieta eventualmente e se possibile, di anticipare la valutazione andrologica, soprattutto per calmare le sue ansie che sembrano importanti.

Detto questo poi la valutazione colturale è un primo passo fondamentale per capire la sua reale situazione clinica.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore,
soprattutto visto che è domenica.
Ma lei, anche senza una base scientifica certa e puramente sulla mia descrizione verosimile. E' riuscito a farsi un'idea?
Ovviamente senza andare nello specifico se la sua deontologia non glielo consente.

Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

mi sembra che ci sia molta ansia e paura in quello che ci scrive e questo rende le informazioni che ci fornisce molto difficili da valutare in modo obbiettivo e chiaro.

Le ripeto, senza inutili ansie, che potrebbero anche essere evocate da una semplice mia osservazione , faccia la valutazione raccomandata e poi ci risentiamo con calma e con almeno un dato recente e sicuro.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
ho ricevuto adesso l'esito delle analisi del'urinocoltura.
Con seguente esito: Batteriuria non significativa.

Ora visto quello che le ho scritto precedentemente, a cosa devo pensare?

Nel frattempo si è un po' arrosato il punto dove urino.

La ringrazio.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

una tale urinocoltura ci suggerisce di indicarle solo una buona idratazione, cioè bere in modo adeguato e, se possibile, abbondante.

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Caro dottore,

il fatto di bere è quello che faccio da un mese e mezzo. Se l'urinocoltura ha dato esito negativo, oltre alla visita urologica già prenotata, c'è da fare magari qualche altro esame?

Perchè i fastidi sopra citati e il mal di pancia in basso non si sono attenuati. E come le ho scritto il rossore e quella sensazione di fastidio in basso c'è sempre.

Insomma una urinocoltura negativa basta e fa fermare eventuali approfondimenti?

E poi una cosa. L'urinocoltura negativa toglie dall'ipotesi da qualsiasi virus o batterio?

grazie mille.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

gli approfondimenti, come ecografie, valutazioni uroflussimetriche e quant'altro, le saranno giocaforza indicati in diretta ed in modo mirato dal suo urologo quando potrà rivalutare la sua situazione clinica reale.

Un cordiale saluto.