Utente 132XXX
Buongiorno a tutti,
Sono una ragazza di 25 anni che da quattro giorni a questa parte soffre di forti nausee, spossatezza, vertigini, confusione mentale.
Devo specificare che tre anni fa ho iniziato a vomitare due, tre, quattro, cinque volte al giorno.Mi sono rivolta ad una psichiatra che mi ha assicurato che non trattava di un caso di disturbo alimentare , ma di somatizzazione.
Con il passare del tempo sono comparsi anche i primi attacchi di panico che sono sfociati in depressione nel mese di gennaio: non riuscivo più ad uscire di casa, il rapporto con le persone anche a me più care mi faceva paura, ero perennemente infelice e mi sentivo sempre agitata oltre ogni ragionevole limite.
La psichiatra allora mi prescrisse lo xanax (20 gocce al giorno, io sono alta 1,67 e peso 46 Kg), dopo un mese le chiesi di cambiare farmaco perchè questo mi stordiva a tal punto che passavo metà della mia giornata a dormire.Passai così al dapagut (20 gocce al giorno).
La situazione è nettamente migliorata da allora, cerco di non precludermi niente e di affrontare tutto ciò che la vita mi offre anche se gli attacchi e il vomitare non sono spariti.
In questi ultimi giorni come vi accennavo all' inizio della mail soffro di nausee fortissime, spossatezza, vertigini e confusione mentale.
sapete darmi, per favore, qualche indicazione sul da farsi?
Devo specificare che si sta chiudendo una storia di tre anni e mezzo piuttosto complicata e dolorosa per i diversi problemi personali e familiari che ci hanno colpiti in questi anni passati insieme.
Grazie di cuore.
[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
44% attività
8% attualità
20% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve,
prima di consigliarle provvedimenti terapeutici e/o diagnostici in merito, preferirei che lei fosse rivista dalla Psichiatra che la sta curando, per capire se i sintomi che ha sono ritenuti di natura psicogena (come spesso accade e come avrà già sperimentato) od organica.

Mi faccia sapere.