Utente 905XXX
Buongiorno a tutti,
sono una ragazza di 23 anni.
Lo scorso marzo per la prima volta avevo avvertito le ghiandole ascellari, sinceramente prima d'allora non ero mai riuscita ad identificarle e non sapevo nemmeno in quale posizione si trovassero. La ghiandola sinistra peró sembrava essere piú grossa di quella destra. Essendo molto ansiosa avevo iniziato a preoccuparmi quando il mio ragazzo mi disse di avvertire la stessa ghiandola sinistra piú grossa dell'altra, quindi poteva essere una cosa normale. Per qualche mese non ci ho pensato piú finché con l'estate, andando al mare in costume da bagno, non ho ricominciato a toccarmi le ghiandole e pensando che la cosa non fosse proprio normale mi sono fatta vedere dal mio medico generico. Mi disse che in effetti la sinistra era piú grossa della destra ma non avevo altre linfoghiandole ingrossate quindi non ha pensato a niente di patologico e poi ha aggiunto che essendo io magra ed avendo perso molto peso fosse piú semplice sentire le ghiandole sotto le dita.

Oggi peró mi sono accorta che la ghiandola la sento ancora e forse piú grossa di prima, come una lenticchia o poco piú. E´ normale avvertirle di queste dimensioni? Ho letto che potrebbero essere sensori di un cancro al seno per questo ora mi sento di nuovo preoccupata!


"Nel caso particolare dei tumori, le cellule tumorali maligne si staccano dalla massa primitiva e possono invadere trasportate dalla linfa i linfonodi regionali, da cui successivamente possono migrare e produrre metastasi.
In questi casi i linfonodi palpabili sono indolenti e soprattutto non sono mobili alla palpazione.
In alcuni tumori l’analisi del cosiddetto linfonodo sentinella è molto importante per decidere la strategia terapeutica."
Ho un tumore!
[#1] dopo  
Dr. Flavio Borgomastro
32% attività
4% attualità
16% socialità
MOLFETTA (BA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
gentile utente,
non crei inutili allarmismi!Il mio parere e il seguente:si rivolga nuovamente al suo medico curante affinchè possa eseguire uno scrupoloso esame obiettivo.Dopodichè se il medico lo riterrà opportuno potrà eseguire una consulenza senologica o un'ecografia dei linfonodi ascellari.
In base a ciò che lei racconta dire che ha un tumore mi sembra eccessivo!I linfonodi possono aumentare di volume anche per un banale fatto infettivo essendo sede di drenaggio di diversi distretti corporei.
Segua il mio consiglio e si rivolga al suo medico curante.Distinti saluti.
[#2] dopo  
Utente 905XXX

Iscritto dal 2008
allora, essendo in erasmus non posso rivolgermi al mio medico...
comunque ieri ho chiamato un centro medico qui e dato che sono veloci mi hanno dato un appuntamento con un ginecologo la sera stessa.
Mi ha fatto la visita per le ghiandole e al seno (tramite palpazione) ed ha detto che secondo lui va tutto bene, mi ha consigliato comunque di fare un'ecografia cosí sono piú tranquilla.
Secondo voi a questo punto posso aspettare dicembre per fare l'ecografia (quando torno a casa) dato che ha escluso allarmismi? oppure mi conviene farla comunque qui?
[#3] dopo  
Dr. Flavio Borgomastro
32% attività
4% attualità
16% socialità
MOLFETTA (BA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
se ha eseguito la consulenza specialistica e il collega non le ha destato preoccupazioni in merito può restar tranquilla.Appena ne avrà modo farà poi l'ecografia.
Distinti saluti.