Utente 185XXX
buongiorno,
da circa 6 mesi ho notato alcuni fastidi, non veri e propri dolori, che sopraggiungono durante la giornata:
- a volte avverto il braccio sinistro indolenzito, con una sensazione diversa rispetto al destro (che è a posto);
- quando corro in palestra sul tappeto avverto delle leggere punture sulla pelle mani e dell'avambraccio;
- in certi momenti avverto come un risucchio al centro del petto, altezza dello sterno, che mi togli il fiato, e avverto una scarica di adrenalina che corre lungo tutto il braccio destro e sinistro fino alla punta delle dita, un formicolio leggero che corre... ma dura un attimo, mi genera un'ansia tremenda (a volte)... sento il cuore come se per un attimo si fermasse, non riesco a respirare, e poi torna subito tutto a posto...

ho fatto ecg da sforzo, ecg, ecocardiogramma, esami del sangue,... mi è stata riscontrata una piccola ernia iatale e una lieve gastrite cronica...

le mie domande sono:
il tuffo al petto potrebbe essere provocato da una aritmia?
il fastidio al braccio sinistro può essere provato da un problema cardiaco non riconosciuto dagli esami fatti?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Marilungo
24% attività
0% attualità
8% socialità
APRILIA (LT)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2002
Salve UTENTE 1854 (il suo nome di battesimo?).
Mi viene da pensare che, forse, Lei possa avere un problema del tratto cervicale della colonna vertebrale. O, forse della Sua postura.
Sa, talvolta i sintomi che vengono descritti, come nel Suo caso, possono essere dipendenti da un irrigidimento posturale.
Mi viene, ancora, da pensare, forse sbaglio, che Lei possa essere un po' ansioso od emotivo. O che ha solo un problema legato alla "cervicale" (lo ribadisco).

Il tuffo al petto è solo un sintomo, se pure fosse una aritmia bisognerebbe cercare le cause.
Ha fatto una rx (una lastra) del tratto cervicale della colonna vertebrale?

Marco Marilungo
[#2] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2003
mi chiamo eugenio, nella registrazione al sito è uscito un nome automatico e numerico che non ho potuto scegliere o cambiare.
la ringrazio x la risposta.

non ho fatto rx del tratto cervicale, ma il fastidio al braccio ho notato che spunta nei momenti di agitazione, anche inconsapevole, e dopo vari esercizi in palestra, quando corro sul tappeto o quando faccio pesi (non molto pesanti a dire la verita)

x il tonfo al petto potrebbe anche essere reflusso gastrico, e ho sentito dire in giro che potrebbe anche questo causare problemi di fastidio al braccio... sbaglio?

grazie x la gentile risposta

e.
[#3] dopo  
Dr. Marco Marilungo
24% attività
0% attualità
8% socialità
APRILIA (LT)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2002
Salve Eugenio.
Talvolta, o sempre, mi piace interloquire con una persona reale, piuttosto che con un numero in codice. Forse è un mio limite.
Non so se sbaglia, anche se ho una mia idea, tuttavia una rx della colonna vertebrala le consiglio di farla, meglio se "sotto carico".
Sì, certo, un feflusso gastrico può dare i disturbi che lei avverte. Ma è sicuro che sia questa la natura dei suoi sintomi?

Marco Marilungo